Gran finale per il No Borders Music Festival con i concerti in piazza Unità a Tarvisio

Piazza Unità, una delle sedi tradizionali del festival, ospiterà Simone Cristicchi e Mario Venuti, due voci storiche della musica italiana

Simone Cristicchi

Dopo il successo dei concerti ai Laghi di Fusine e a Sella Neva, sull’Altopiano del Montasio e sul Monte Canin (Rifugio Gilberti), il No Borders Music Festival ritorna a Tarvisio in piazza Unità, una delle sedi tradizionali del festival, che ospiterà Simone Cristicchi e Mario Venuti, due voci storiche della musica italiana per gli ultimi due appuntamenti di questa indimenticabile 25° edizione. I biglietti per gli ultimi due concerti (prezzo simbolico di 5 euro più diritti di prevendita) sono ancora in vendita online su Ticketone.it. Tutte le info sono consultabili sul sito www.nobordersmusicfestival.com 

Simone Cristicchi

Cantautore, attore, scrittore e conduttore radiofonico, Simone Cristicchi si esibirà alle 21.15 di martedì 11 agosto, accompagnato da Riccardo Corso alla chitarra, Giuseppe Tortora al violoncello e Riccardo Ciaramellari alle tastiere, alternando musica e monologhi nel suo inconfondibile stile. Guiderà il pubblico nel suo vastissimo repertorio, riproponendo i suoi grandi successi in chiave acustica: da “Vorrei cantare come Biagio” a “Ti regalerò una rosa” (canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2007), passando per “Meno male (che c’è Carla Bruni)” fino alla recente “Abbi cura di me”, pluripremiata al Festival di Sanremo 2019.

Mario Venuti

Mercoledì 12 agosto, sempre alle ore 21.15, sul palco allestito in Piazza Unità a Tarvisio si terrà l’incontro speciale con Mario Venuti, uno degli autori più importanti della musica italiana degli ultimi 30 anni: un'occasione per andare oltre il concerto e per conoscere da vicino il cantautore siciliano, per il quale “il pop è un termine nobile, che unisce Domenico Modugno e Luigi Tenco, Elvis Costello e i Talking Heads, i Beatles e Lucio Battisti”.

Foto Mario Venuti_credit Giuseppe Casaburi-2

Il No Borders in piazza

«Siamo molto contenti di riportare il No Borders Music Festival in Piazza Unità – dichiara il sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette – e questo è stato possibile grazie alla proficua collaborazione tra il Comune e il Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano. Abbiamo sempre creduto moltissimo – conclude Zanette – nel festival e nella sua capacità di raccontare e far conoscere il nostro comprensorio».


Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Comune di Tarvisio, Allianz Assicurazioni, il Comune di Chiusaforte, Idroelettrica Valcanale, Gore-Tex, ProntoAuto e Mastertent. Media partner Radio Deejay e Sky Arte. Tutte le info sul sito www.nobordersmusicfestival.com

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, una 28 enne finisce in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento