Mogol al Palmanova Outlet Village: "In Friuli per raccontare la mia vita"

In attesa del suo spettacolo, in calendario per sabato 18 maggio, l'intervista al poeta della musica italiana

Mogol

Mogol sarà il primo super ospite della nuova rassegna "Musica e Parole" curata dal Palmanova Outlet Village, dove sarà ospite sabato 18 maggio.

L'artista

Nato nel 1936 a Milano, e con ben 82 primavere alle spalle, Giulio Rapetti è conosciuto soprattutto per il suo legame con il cantautore Lucio Battisti, per il quale ha scritto molte canzoni nel corso della sua carriera, come "Per una lira", "Fiori rosa fiori di pesco", "Emozioni", "Pensieri e parole". Ma oltre a Battisti, Mogol ha scritto testi di canzoni anche per Mina, Celentano, Bobby Solo, Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Ornella Vanoni e Tony Renis. Inoltre, Mogol è impegnato nel sociale. Insieme a Gianni Morandi infatti, cura l'associazione Nazionale Cantanti Italiana di Calcio, un progetto nato per raccogliere fondi a scopo benefico.

C'è un'artista del passato o del presente con il quale avrebbe voluto collaborare ma non l'ha fatto?

"No, negli anni ho collaborato con persone che si sono rivolte a me, tutti professionisti di alto livello, e sono contento così".

Tra tutte le canzoni scritte in questi anni, ce n'è una a cui è più affezionato? Che la rispecchi?

"E' una domanda che mi viene rivolta spesso. Ma per me sono una ventina le canzoni che sento più mie, che sono più integranti della mia vita."

Lucio Battisti ha avuto due fasi durante la sua carriera: la prima in stretto legame con lei, e la seconda da solo, vivendo una fase di sperimentazione. Cosa ne pensa di questa sua ultima fase?

"Penso che sia stata un'esperienza per Lucio, e lui l'ha fatta. Non posso dare una risposta."

Per quanto riguarda i cantanti di oggi, soprattutto gli artisti legati al mondo dell'indie, c'è qualcuno che secondo lei è meritevole o che spicca sugli altri?

"Io onestamente non seguo molto web e i nuovi interpreti italiani. La musica che mi arriva da ascoltare, ultimamente, è stata quella del Festival  di San Remo. Ho ascoltato la canzone vincitrice. Secondo me il testo non è molto comprensibile da tutti, ma per il resto mi sembra una canzone interessante".

Oltre alla famosa abbinata artistica Battisti-Mogol, secondo lei c'è un'altra coppia musicale come questa al giorno d'oggi?

"Beh, non posso giudicare io".

Un aneddoto curioso sulla sua carriera?

"Ce ne sono tanti, di aneddoti e di storie. Adesso io avrò una serata da voi, e magari in quella occasione potrò raccontarne alcuni al pubblico".

Quale spettacolo ci aspetta sabato 18 a Palmanova?

"A Palmanova sarò accompagnato dal Maestro Barbera, un grandissimo pianista e compositore di fama internazionale. Sabato porteremo assieme alcune canzoni della mia lunga carriera e racconteremo al pubblico alcuni aneddoti di vita quotidiana".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

  • Cronaca

    Udine e Tavagnacco i comuni più virtuosi nei confronti dell'ambiente

  • Cronaca

    Prima si spoglia davanti al computer, poi chiede aiuto ai carabinieri

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale in autostrada lungo la A4

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in autostrada lungo la A4

  • La serie tv del Mostro di Udine dalla prossima settimana su Sky

  • Dopo le grandi città tursitiche, è Lignano a dotarsi del sistema di self check-in e check-out

  • Rissa fra giovani in piazza Matteotti

  • Camion incastrato nel sottopassaggio di piazzale Cella

  • Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

Torna su
UdineToday è in caricamento