Una tournée "porta a porta" per il Microfestival 2020: il programma

Anche quest'anno, per la sua quarta edizione, ritorna l'Ape Piaggio di Microfestival (organizzato e ideato da Puntozero Società Cooperativa e parte della rete culturale “Intersezioni”). Il festival itinerante, infatti, sta per cominciare il suo viaggio, che andrà dal 25 luglio al 2 agosto.

Le tappe

Partenza da Venezia, destinazione i piccoli paesi del Friuli Venezia Giulia (Tausia, Prato Carnico, Taipana, Lusevera, Cave Del Predil). Lì, dal 31 luglio al 2 agosto, è in programma la tournée “porta a porta”, alle finestre delle case, nei cortili, lungo le strade dove gli abitanti saranno coinvolti in performance straordinarie, giochi frizzanti e colpi di scena. Un varietà dal titolo: “Comuni non comuni, Splash”.

Nuove regole

"Considerata la situazione delicata in cui ci troviamo quest’anno – hanno spiegato gli organizzatori - abbiamo pensato a una nuova modalità che potesse conciliare la necessità di non creare assembramenti, senza però rinunciare alla relazione fondamentale e in presenza tra artisti (Matjaž Bajc, Natalie Norma Fella, Gilberto Innocenti, Klaus Martini, Miriam Monica, Miriam Russo, Paolo Paron, Mariagrazia Plos, Sandro Pivotti e i Barski Oktet di Lusevera) e spettatori. Da qui l’idea di un “porta a porta”. In questo modo gli artisti, come degli ambulanti, andranno a cercare il pubblico e lo coinvolgeranno attivamente lasciandolo in casa, alle finestre, nei cortili, lungo le strade".

Per tutti coloro che non abitano nei paesi raggiunti dall’Ape-car sarà possibile seguire il viaggio e assistere agli spettacoli attraverso i profili Instagram degli artisti coinvolti e della pagina ufficiale di Microfestival: https://www.instagram.com/microtivu/ (anche su www.facebook.com/microfestival.eu).

Il festival

Microfestival (un progetto di Puntozero, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Turismo FVG, con la collaborazione di Andrea Collavino e Natalie Norma Fella. Realizzato in partenariato con: Aktion Mutante, Associazione Culturale Makacos, Associazione Ex Emigranti Lusevera, Centro Ricerche Culturali Lusevera, Ente Parco Naturale delle Prealpi Giulie, Institut für Kulturanalyse – Universität Klagenfurt, Lojiq, Pro Loco Val Pesarina, TiDA Teatro Instabile D’Aosta, Utca-SzAK, ZH Festival) è un festival itinerante d’arte performativa, una tournèe che racconta e dà voce ai territori del paesaggio montano di confine. Luoghi ai margini dove più che in altre aree la multiculturalità ha giocato e gioca un ruolo identitario fondamentale, zone di frontiera, di passaggio e di rifugio, superfici di contatto fra identità culturali e linguistiche differenti. Come molti paesi dell’arco alpino, si tratta di territori che hanno risentito e risentono tuttora di una crisi delle economie locali tradizionali e di un conseguente sfilacciamento culturale e paesaggistico. Zone investite da un graduale processo di abbandono che ora devono fare fronte a un tessuto sociale e economico disgregato. Il festival, con il suo passaggio, agirà come la navetta di un telaio, tessendo il racconto di un paesaggio transnazionale in una dinamica itinerante, inclusiva e interattiva. Si farà carico di essere sia megafono che microfono, sia recettore di istanze che moltiplicatore di valori per mettere in scena un copione fatto di voci, lingue e storie differenti. Si tratterà di una residenza artistica in movimento dove la pratica dell’ascolto del territorio e la partecipazione dei suoi abitanti sarà una prerogativa fondamentale che ribalterà il classico rapporto spettatore/attore. Se spesso la riuscita di un festival è direttamente proporzionale alla dimensione del suo palco e della sua tribuna, in questo caso Microfestival cerca la sua identità nelle dimensioni ridotte dei centri storici montani, nell’individuazione di scenari microurbani quali la piazza di un paesino, il sagrato o il bar sport. Territori che spesso sono dimenticati da progettualità culturali ad ampio respiro dove invece si stabilirà un dialogo fra contenuto artistico, spazi e persone unico nel suo genere.

Il programma

Ecco le tappe in Fvg:

venerdì 31 luglio - Tausia e Prato Carnico

sabato 1 agosto - Taipana e Lusevera

domenica 2 agosto - Cave del Predil

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Festa di Santa Giustina e Ottobre Palmarino: un mese di eventi a Palmanova

    • Gratis
    • dal 1 al 31 ottobre 2020
  • Cantiere Friuli e l'officina montagna, tra innovazione e multifunzionalità

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 28 al 30 ottobre 2020
    • DIRETTA WEB

I più visti

  • Crociere enogastronomiche tra Grado e Marano, ritorna "Laguna in Tecja"

    • dal 10 ottobre al 20 dicembre 2020
    • Grado e Marano Lagunare
  • Notti d'estate alla Riserva naturale regionale del lago di Cornino, al via gli eventi

    • dal 18 luglio al 31 dicembre 2020
  • Festa di Santa Giustina e Ottobre Palmarino: un mese di eventi a Palmanova

    • Gratis
    • dal 1 al 31 ottobre 2020
  • L'alto numero di contagi ferma "Udine sotto le Stelle" in via Aquileia. Annullati tutti gli eventi

    • fino a domani
    • dal 15 al 30 ottobre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    UdineToday è in caricamento