Fast food per il sociale: pasti per i soggetti fragili e in difficoltà

L'idea della catena cittadina di McDonald's in collaborazione con il Banco Alimentare

Da oggi i ristoranti McDonald’s di Viale Palmanova e Piazzale Rita Levi Montalcini (Udine) e Via Nazionale (Tavagnacco) entrano a far parte del progetto “SEMPRE APERTI A DONARE”.
L’iniziativa, promossa da McDonald’s e Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, si è prefissa l’obiettivo di donare 100.000 pasti caldi da distribuire entro fine marzo alle strutture di accoglienza che ospitano famiglie e persone fragili in diverse città italiane.

mc-5

L'idea

Noi, in collaborazione con diverse strutture e associazioni del territorio convenzionate con il Banco Alimentare Friuli Venezia Giulia vogliamo esprimere la nostra vicinanza e dare un aiuto concreto a chi ne ha bisogno - specifica Angelo Casa, licenziatario dei punti vendita di Udine e Portogruaro -. Fino a fine marzo l’obiettivo è fornire almeno 150 pasti caldi a settimana alle strutture indicate così da dare il nostro contributo alla comunità locale”. Il progetto coinvolge i ristoranti McDonald’s di Udine e strutture quali la mensa La Gracje di Diu, l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose e il Centro di Solidarietà Giovani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

Torna su
UdineToday è in caricamento