menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Dialoghi con le istituzioni”: protagonisti i nuovi paradigmi di Governo locale

Domani, venerdì 15 novembre dalle ore 16 a Udine, a palazzo Antonini Belgrado

La redazione del libro-mastro dell’Officina Autonomia e Istituzioni del Cantiere Friuli dell’ateneo friulano sul tema del riordino del governo locale in Friuli Venezia Giulia. È questo l’obiettivo ultimo dell’incontro organizzato dalla stessa Officina per il 15 novembre 2019, a partire dalle ore 16, nella sala del Consiglio di palazzo Belgrado, per il terzo evento del ciclo “Dialoghi con le Istituzioni”, invitando come interlocutori esponenti del Consiglio regionale di maggioranza e di opposizione e il Presidente dell’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) del Fvg.

Il ciclo, inaugurato nel marzo dello scorso anno e che si è già soffermato sui temi del comparto unico del pubblico impiego e della finanza locale, «ha lo scopo di presentare alcune ipotesi di ricerca al legislatore regionale, all’Anci e ad altri rappresentanti istituzionali di volta in volta interessati – spiega Elena D’Orlando, coordinatrice dell’Officina Autonomia e Istituzioni e Direttrice del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Udine - al fine di testarne l’utilità rispetto alle problematiche reali e la possibilità di realizzazione sul piano politico. L’obiettivo finale – precisa - è appunto la redazione del libro-mastro dell’Officina sul tema del riordino del governo locale in questa regione».

Come è naturale e insito nell’idea di “dialogo”, il metodo di lavoro utilizzato dall’Officina parte dalla convinzione che le soluzioni debbano essere presentate in prima battuta come ipotesi, per poi essere vagliate in contraddittorio, se necessario modificate e, quindi, presentate come proposte. «Si tratta di un modus procedendi laborioso – aggiunge D’Orlando -, ma è l’unico che, per la sua circolarità, può propiziare una crescita tanto dell’ateneo, quanto delle Istituzioni territoriali».

Il Dialogo programmato per il prossimo 15 novembre, su funzioni, servizi e forme di governo locale, acquista un significato particolare poiché calendarizzato all’indomani del dibatto in Consiglio regionale sul disegno di legge regionale sull’“Esercizio coordinato di funzioni e servizi tra gli enti locali del Friuli Venezia Giulia”.

Si tratta del primo intervento organico dell’attuale legislatura regionale in materia di enti locali e, per quanto esso si limiti, come si legge nella relazione illustrativa del DDLR, a ridefinire il quadro delle forme collaborative tra Comuni raccogliendo in un unico disegno di legge le modalità di gestione associata di funzioni e servizi da parte dei Comuni, non potrà non avere ripercussioni sulla configurazione del Sistema Regione-enti locali. «Di qui la necessità di riflettere sul se ed eventualmente su come tale disegno possa condizionare il futuro sviluppo del Sistema – sottolinea D’Orlando - rispetto al quale a oggi non è dato cogliere, né da parte della Regione, né da parte di Comuni, una visione chiara e condivisa».

Dopo gli indirizzi di saluto di Giovanni Barillari, assessore comunale di Udine alla Sanità, Assistenza Sociale, Rapporti con l'Università di Udine, e di Roberto Pinton, Magnifico Rettore dell’Università di Udine e di Mauro Pascolini, coordinatore del progetto di Ateneo Cantiere Friuli, l’evento si aprirà con una prima parte, introdotta e presieduta dalla professoressa Elena D’Orlando.

Verranno poi illustrati e messi a confronto in chiave comparata, a opera di due componenti dell’Officina, i modelli di allocazione e di gestione delle funzioni amministrative e dei servizi pubblici locali nell’area vasta, nonché i modelli e i profili problematici legati alla rappresentanza nelle diverse esperienze di governance e government.

A seguire, alcuni spunti di riflessione per un riordino del governo locale in Friuli Venezia Giulia proposti dagli studenti del corso di Diritto regionale italiano ed europeo, a.a. 2019/2020, del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Udine, come esito di un percorso di studio e di approfondimento del tema in una prospettiva di didattica innovativa per la formazione di giuristi critici e propositivi.

La seconda parte dell’evento sarà dedicata al dibattito e al confronto tra alcuni esponenti del Consiglio regionale (Diego Bernardis, Mauro Di Bert, Massimo Moretuzzo, Francesco Russo) e il Presidente dell’ANCI Fvg (Dorino Favot) sulla riforma degli enti locali in Friuli Venezia Giulia, con l’obiettivo di evidenziare se il disegno di legge regionale sull’Esercizio coordinato di funzioni e servizi tra gli enti locali del Friuli Venezia Giulia possa condurre verso nuovi paradigmi di governo locale e, in ipotesi affermativa, verso quali modelli. La tavola rotonda e il successivo dibattito con il pubblico saranno moderati da Rossano Cattivello, giornalista e direttore de Il Friuli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento