La Società Filologica Friulana celebra il Friuli con la Setemane de culture furlane

Torna con la sua quinta edizione la "Setemane de culture furlane - Settimana della cultura friulana" organizzata dalla Società Filologica di Udine con in programma centotrenta appuntamenti in oltre settanta località friulane. Tra questi, 21 convegni e conferenze, 32 incontri e presentazioni editoriali, 16 tra visite guidate e mostre, 20 concerti e spettacoli, oltre quaranta appuntamenti di letture e laboratori in marilenghe per i bambini.

Protagonisti anche di questa edizione la storia, le tradizioni, il territorio, l'arte, la lingua e la musica del Friuli. L'iniziativa prende vita dalla collaborazione con oltre un centinaio di realtà del territorio, come associazioni culturali, cori, gruppi teatrali, parrocchie, musei, proloco e scuole. All'evento è riconosciuto il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali e del Turismo, della regione Friuli Venezia Giulia, del consiglio regionale e da oltre sessanta comuni.

«La cultura – spiega il Presidente della Società Filologica, Federico Vicarioè l’espressione più alta e forte dell’identità di un popolo e la nostra Settimana vuol dare continuità ad un’azione di promozione e di valorizzazione dell’’identità friulana, che guarda con orgoglio al suo passato e con fiducia al suo avvenire».

Ricordo delle personalità

Diverse le personalità friulane che, ognuna nel proprio campo, hanno onorato la nostra regione con il loro lavoro. Si ricorderanno Alfeo Mizzau, già presidente della società filologica e il primo ad aver portato la voce del Friuli al Consiglio d'Europa. Antonio Comelli, il "Presidente della ricostruzione", ma anche assessore provinciale e regionale dell'agricoltura. Un ricordo anche per la scrittrice Gina Marpillero, a dieci anni dalla sua scomparsa, il cardinale Celso Costantini, per il suo ruolo durante la Grande Guerra, Fabio Asquini, imprenditore illuminista nel '700 e Pierluigi Cappello.

Si parlerà anche dell'Università del Friuli, a quarant'anni dalla sua istituzione e della rivista "La panarie".

Attualità

Durante la Settimana saranno organizzati momenti di confronto su diversi temi, come la gestione e valorizzazione della malghe in proprietà collettiva, o le traduzioni nelle lingue minori.

A Tarcento e in diversi appuntamenti itineranti con Claudio Moretti, verrà presentata l’edizione 2018/2019 del diario scolastico Olmis, stampato grazie al sostegno della Fondazione Friuli, che quest’anno è dedicato ai cent’anni della Società Filologica.

Letture in lingua friulana

Anche per quest'edizione la Settimana è attenta ai più piccoli, e propone diverse "maratone" di letture in lingua friulana, organizzate in biblioteche del territorio e in diverse scuole in collaborazione con i Sistemi bibliotecari del Friuli e del Medio Friuli e in collaborazione con l’ARLeF.

Festa di primavera

Il 20 maggio, per la conclusione della Settimana, ci sarà la Fraie de Vierte, la tradizionale festa di primavera della società filologica che quest'anno si svolgerà nel comune di Budoia. Inoltre, il concerto "Il Mestri e il so timp" a Tricesimo con la Filarmonica di Pozzuolo, dedicato a Luigi Garzoni di Adorgnano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Castelli Aperti torna con una new entry

    • dal 5 al 6 giugno 2021
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • La Setemane de culture furlane si apre ricordando il sisma del '76

    • dal 6 al 16 maggio 2021
    • Web

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Alla scoperta delle erbe commestibili, tre passeggiate con Legambiente Udine

    • dal 2 maggio al 13 giugno 2021
  • Anche un Picasso inedito nella nuova mostra di Illegio

    • 16 maggio 2021
    • Casa delle Esposizioni di Illegio
  • A Illegio va in mostra il "Cambiamento", aperte le prenotazioni per la mostra internazionale

    • dal 16 maggio al 17 ottobre 2021
    • Casa delle esposizioni di Illegio
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento