Martedì, 15 Giugno 2021
Eventi

L’Associazione Mitteleuropa lancia la sfida per una rinnovata leadership regionale

Il Friuli Venezia Giulia sia centro strategico delle nuove relazioni europee

L’Europa è cambiata in questo ultimo anno e il Friuli Venezia Giulia deve sfruttare questo irripetibile momento storico per rafforzare il proprio ruolo cardine nelle relazioni internazionali europee. Nel pomeriggio di sabato si è riunita a Grado l’assemblea annuale dell’Associazione Mitteleuropa per l’approvazione dei bilanci e della programmazione 2021, ma soprattutto per parlare di futuro e del nuovo scenario internazionale che il Friuli Venezia Giulia deve saper cogliere per assicurarsi centralità culturale, istituzionale ed economica in Europa.

“Dal 1974, l’associazione Mitteleuropa lavora per promuovere il dialogo culturale, economico e sociale tra i paesi centro-europei: – commenta il presidente Paolo Petiziol – oggi vuole farsi portavoce di come il FVG abbia l’opportunità di diventare fulcro delle nuove relazioni internazionali che guardano ad un nuovo modello di Unione Europea basata su obiettivi comuni e sviluppo condiviso. Non è solo una vocazione geografica che deriva dalla posizione strategica della nostra Regione, ma un’opportunità reale di crescita e sviluppo”.

Il 2020, infatti, è stato un anno epocale: il mondo è stato travolto dall’emergenza sanitaria Covid-19 e l’Europa ha dovuto rimettersi profondamente in discussione per reagire alla pandemia con un nuovo modello di sovranità, solidarietà economica e coesione. Il prossimo appuntamento con il 17° Forum dell’Euroregione Aquileiese organizzato dall’Associazione Mitteleuropa è già stato fissato (30 settembre-1 ottobre) e il titolo sarà “Dall’emergenza virale al vaccino culturale” dedicato a come la cultura abbia oggi opportunità e responsabilità di aiutare le comunità europee a superare il post pandemia.

“Il Forum sta diventando un appuntamento internazionale sempre più importante – ha spiegato Petiziol – tanto che con mesi di anticipo sono già arrivate numerose adesioni dalle cancellerie e dalle ambasciate europee”. “Speriamo di aver così colto appieno la proposta del Presidente Fedriga, ovvero che il meeting diventi una Cernobbio per le relazioni con la Mitteleuropa”. 

Tra le altre attività previste nel 2021 c’è anche la sempre più stretta collaborazione con Mittelfest con cui è stata firmata una convenzione triennale. Durante la prossima edizione del Festival (27 agosto – 5 settembre), l’Associazione Mitteleuropea organizzerà un tavolo di lavoro internazionale dedicato ai rapporti istituzionali ed economici con la Slovenia.
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Associazione Mitteleuropa lancia la sfida per una rinnovata leadership regionale

UdineToday è in caricamento