rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
musica / Codroipo

Contaminazioni musicali e divertimento: a Villa Manin arriva Frankie hi-nrg

Il rapper torinese di origine siciliana sarà in concerto domani, sabato 25 giugno, a Villa Manin di Codroipo

«Belli i grandi eventi, ma ricordatevi anche dei piccoli concerti!». Si potrebbe riassumere così l'invito di Frankie hi-nrg, nome d'arte del rapper torinese di origini siciliane Francesco Di Gesù, che domani, sabato 25 giugno, si esibirà a Passariano per la rassegna “Villa Manin Estate 2022”. Un concerto, il suo, che sa di riconquista, di spazi e tempi che la pandemia sembravano aver tolto. «Sono stato fermo a lungo - ci racconta quando lo raggiungiamo al telefono - e sono estremamente felice di poter riprendere quel tipo di relazione con il pubblico, quella che si crea in luoghi raccolti che sono in grado di far nascere rapporti quasi personali con chi ti ascolta». E questa è sempre stata la cifra dei concerti organizzati nel parco di Villa Manin da che il covid ha condizionato le nostre vite: esibizioni che si possono definire quasi intime, dove chi sta sul palco canta guardando negli occhi chi sta sul prato, quasi sussurrandogli la sua musica.

Il concerto

La rassegna organizzata dall’Erpac, Ente regionale per il Patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia) propone un cartellone con quasi 30 spettacoli dal vivo tra musica e laboratori didattici per bambini. Questa settimana, il nuovo appuntamento musicale dei “Concerti nel Parco” prevede un grande appuntamento per sabato 25 giugno: alle 18.30 si esibirà il padre del rap italiano Frankie hi-nrg mc in un live dove jazz e rap si incontrano in un viaggio fatto di contaminazioni musicali, dissonanze in rima, cortocircuiti geografici e influenze afroamericane e mediorientali. Frankie hi-nrg mc, con gli AljazZeera e Giorgio Li Calzi, metterà in scena una contaminazione senza eguali: l’improvvisazione incalzante del suo fraseggio hip-hop sposerà la libera improvvisazione di un jazz dal sapore maghrebino. Ne nascerà un’alchimia esplosiva che ha la verve del rock e l’eleganza del jazz. 

«Non è la prima volta che suono con musicisti che vengono da un ambito differente al mio e questa straordinaria collaborazione è nata ormai quattro anni fa, grazie all'idea di Giorgio Li Calzi che ha pensato di far incontrare due realtà che non si erano mai incrociate prima». Mentre ci racconta di questo esperimento, si percepisce tutto il suo entusiasmo per una musica che, finora, ha trovato anche il consenso del pubblico. «Si tratta di un esperimento con fusione di due repertori: il loro jazz con influenze nordafricane e i miei testi. Un esperimento il cui risultato ha sorpreso innanzitutto noi, che ci divertiamo un sacco, ma anche il pubblico che ha colto nella nostra stessa maniera questo gioco, che io definisco quasi come un incidente di percorso reciproco». Non abbiamo dubbi, quindi, che anche il pubblico di Villa Manin godrà di questo stesso divertimento. «Saremo lì sul palco a rimettere in ordine il mio e il loro repertorio e chi ci ascolterà sarà energicamente coinvolto, anche per il jazz degli AljazZeera è molto fisico, molto di impatto e poi nella formazione che portiamo sul palco ci sarà anche Giorgio Li Calzi che aggiungerà un sapore particolare con il suo apparato elettroacustico».

Il progetto

Frankie HI-NGR MC e AljazZeera mettono in scena una contaminazione senza eguali che rinnova i generi di provenienza, dove l’indignazione del rap diventa sottile e tagliente grazie alle melodie acide e rarefatte dei sassofoni, ai riff distorti del basso e ai ritmi sostenuti della batteria.

Frankie hi-nrg mc, pioniere del rap esordisce con il singolo “Fight da faida” nel 1992; l’anno seguente pubblica l’album “Verba Manent” con la BMG, primo album rap italiano a essere pubblicato con una major. Vanta partecipazioni al Festival di Sanremo e collaborazioni con numerosi artisti internazionali. Ama spaziare dalla musica alla fotografia, dal teatro al cinema innescando un cortocircuito di contaminazioni che confluisce all’interno della sua ricerca musicale.

Attivo da ormai dieci anni, il trio italiano ha portato una ventata di freschezza al panorama jazz nazionale. AljazZeera suona jazz con l’energia del rock, interpretando suggestioni provenienti dalla musica del Maghreb e del Mondo Arabo. Frasi bebop, riff metal di basso distorto, ritmi egiziani, lente melodie all’unisono, libera improvvisazione, ambienti rarefatti e tempeste di sabbia elettronica contribuiscono a creare un sound originale ed imprevedibile.

LINE UP: Frankie HI - Nrg MC voce, Manuel Pramotton, sassofoni; Luca Mangani, basso elettrico; Donato Stolfi, batteria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contaminazioni musicali e divertimento: a Villa Manin arriva Frankie hi-nrg

UdineToday è in caricamento