Insegnare la collaborazione e il volontariato alle nuove generazioni

PROGETTO REGIONALE PER LO SVILUPPO DELLE ABILITÀ DI RELAZIONE E DEL VOLONTARIATO
Iniziare dalla voglia di dare e arrivare all’entusiasmo di condividere!
--------------------------------------------------------
✔︎PODRESCA, DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Convegno
“Insegnare la Collaborazione e il Volontariato alle nuove generazioni”

Il convegno rappresenta un appuntamento importante per confrontarsi sul tema della collaborazione come strumento di crescita della persona e come processo che porta l’innovazione nella dimensione sociale. I relatori presenteranno un know-how innovativo, semplice ed efficace e condivideranno buone prassi realizzate a scuola e nelle associazioni di volontariato. Saranno invitati anche i giovani per portare il loro contributo alla collaborazione intergenerazionale.
La condivisione di buone prassi e di esperienze concrete desidera contribuire in modo efficace al miglioramento nel mondo dell’educazione e alla qualità della vita.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI
Iscriviti qui => https://forms.gle/et7eGDPAGVamnzQP8
Eloisa Mele
3713100363
eloisamele@gmail.com

--------------------------------------------------------
Il progetto ha la finalità di sviluppare la cultura del volontariato nel tessuto sociale e in particolare tra i giovani.
Il volontariato è l’atto di dare senza chiedere nulla in cambio.
Per sviluppare questa qualità umana e renderla presente nella nostra società è necessario prima migliorare le relazioni tra le persone: aumentare la comprensione, ridurre i conflitti e imparare a collaborare in modo efficace. Ciò è indispensabile perché, quando i rapporti umani sono alterati da tensioni e disagi, le possibilità di dare e ricevere aiuto risultano bloccate.
Il progetto “Start alla Collaborazione” si pone l’obiettivo di introdurre la collaborazione come tema di studio e come esperienza positiva da condividere a scuola, nel volontariato e nella vita sociale, come strumento per crescere come persone e per migliorare la vita nella comunità.
L’iniziativa desidera portare un’innovazione essenziale nella società odierna: concepire la collaborazione come abilità di relazione, come argomento che si studia alla pari della grammatica, della storia, della matematica e delle altre discipline.
Il nome dell’iniziativa vuole trasmettere questo messaggio: iniziamo a collaborare con abilità, con una vera motivazione e con tutti gli strumenti necessari per farlo con pieno successo.
--------------------------------------------------------
Il progetto “Start alla collaborazione” è finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi dell’art. 72 del D.Lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore
CENTRO STUDI PODRESCA con il patrocinio di COMUNE DI TRIESTE, COMUNE DI UDINE, UNIVERSITÀ DI UDINE, CLUB UNESCO DI UDINE e con la collaborazione di VITAE ONLUS e STUDI ABILITÀ UMANE, PORDENONE
--------------------------------------------------------
Scopri di più sul progetto => https://www.podresca.it/start-alla-collaborazione/
Vedi il video di presentazione => https://youtu.be/5VSW6kfn-Lo

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Predis, la nazione negata", debutto in Tv per il docufilm sui preti friulani

    • Gratis
    • dal 12 al 26 gennaio 2021
    • Rai3 bis canale 103 del digitale terrestre
  • Dino Park Udine, lo spettacolo dei dinosauri dal vivo

    • dal 1 agosto 2020 al 1 febbraio 2021
    • Centro commerciale Città Fiera
  • "Fila a teatro": riparte la rassegna per adulti e ragazzi tra storia, grandi classici, commedia dell'arte e narrazione

    • Gratis
    • dal 19 settembre 2020 al 28 febbraio 2021
  • L'omaggio di Tarcento a Zanussi, vero e proprio laboratorio di inclusione sociale

    • Gratis
    • dal 19 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Allestimento in Sala Margherita - visite virtuali online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    UdineToday è in caricamento