"Incanti verdiani" progetto culturale del coro misto Verdi di Ronchi dei Legionari

In occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, il coro dedica un importante progetto culturale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

"La lirica è uno dei patrimoni del nostro paese che deve essere riscoperto e apprezzato da tutti" da questo valore che guida la Società Filarmonica Verdi nasce l'idea di Incanti Verdiani, un progetto culturale a 360° che coinvolge associazioni, organizzazioni, istituzioni e scuole per portare la lirica a tutti, rendendola quel bene prezioso in grado di regalare cultura, storia e serenità d'animo di cui tutti abbiamo tanto bisogno in questo momento.

Il progetto si compone di diverse attività, suddivise per interessi e fasce d'età, con una particolare attenzione alle nuove generazioni. Dopo il corso di perfezionamento della vocalità a cura della direttrice e soprano di fama internazionale Diana Mian, partito ad aprile che si concluderà con il concerto di agosto, inizia oggi il progetto per i ragazzi della Scuola Secondaria di primo grado "L. Da Vinci di Ronchi dei Legionari".

Il percorso per i ragazzi proposto dalla Società Verdi si compone di diverse attività volte a coinvolgerli nella riscoperta non solo di Verdi ma della musica classica, della passione del canto e dell'arte in generale. Nello specifico sarà tenuta una lezione multimediale di musica, a cura della direttrice Diana Mian e dei suoi collaboratori, dedicata al compositore per farne apprezzare l'attualità del pensiero e delle opere.

Successivamente i ragazzi saranno coinvolti in un LABORATORIO CREATIVO per la realizzazione della scenografia del concerto-evento, ideata e curata dall'artista Luciana Simonetti. Il laboratorio si terrà durante alcune ore di lezione di arte e, concluso l'anno scolastico, in alcune ore della mattina e del pomeriggio, presso la sede esterna alla scuola L. Da Vinci in via d'Annunzio a Ronchi dei Legionari. Il laboratorio è aperto a tutti i ragazzi delle classi seconde e terze che abbiano interesse e vogliano sperimentare la creazione di una scenografia, sotto la guida di esperti in materia.

Portare avanti un progetto di tale rilevanza e valore è stato possibile solo grazie al volontariato della Società Verdi e dei professionisti e artisti che hanno deciso di collaborare, e alla generosità di privati che hanno scelto di essere in prima linea nel sostenere la cultura, la musica e la lirica nella nostra città, fra tutti Medicenter Polispecialistica che dimostra particolare sensibilità e attenzione alla responsabilità sociale di impresa e Dibicommerciale che, sponsorizzando e collaborando alla definizione della maestosa scenografia, grazie ai suoi consulenti in materia di decorazione e pittura, è stato un supporto fondamentale per trasformare uno spazio impersonale in quello che sarà un vero e proprio teatro all'aperto.

Torna su
UdineToday è in caricamento