Css Udine, la prima assoluta dello spettacolo "Il canto della caduta" di Marta Cuscunà

Al teatro Palamostre di Udine va in scena la prima assoluta del nuovo spettacolo di Marta Cuscunà, "Il canto della caduta".

Lo spettacolo

Il nuovo progetto è co-prodotto dall'attrice e autrice Marta Cuscunà, da Centrale Fies, CSS Teatro stabile d'innovazione del Friuli Venezia Giulia, Teatro Stabile di Torino e São Luiz Teatro Municipal di Lisbona. Lo spettacolo aprirà la nuova stagione di Teatro Contatto 37 e porterà sul palco alcune tecnologie comunemente applicate al mondo degli effetti speciali per il cinema.

La trama

Il canto della caduta si ispira all'antico mito di Fanes, un ciclo epico che fa parte della tradizione popolare dei Ladini, piccola minoranza etnica delle Dolomiti, che racconta la fine del regno pacifico delle donne e l’inizio di un’epoca di violenza e sopraffazione, contrassegnata dal dominio maschile sulle terre, sulle donne e sugli altri popoli. Lo spettacolo rilegge il mito di Fanes secondo gli studi dell'archeomitologa Marija Gimbutas e dell’antropologa Riane Eisler, secondo le quali nel Neolitico, l'Europa era molto diversa da quella che ha prevalso successivamente, in cui le società erano prevalentemente egualitarie e pacifiche; il rapporto fra i sessi era equilibrato e paritario e il femminile era centrale nella visione del sacro e nella struttura sociale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Bluewater", il film girato a Cividale esce su Vimeo

    • dal 22 marzo 2020 al 22 marzo 2021
  • A Udine ripartono le mostre d'arte: "Lorenzo Missoni _ Pensiero. Poetico."

    • dal 29 maggio al 19 settembre 2020
    • Kobo Shop
  • Workshop di marketing sportivo

    • 20 giugno 2020
  • Opere particolari di Rosanna Morettin

    • dal 22 maggio al 20 giugno 2020
    • Galleria Studio Arte Morettin
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    UdineToday è in caricamento