← Tutte le segnalazioni

Altro

I Longobardi non si fermano. Resilienza culturale alla pandemia

L'associazione "La Fara" di Tricesimo dal 2010 si dedica alla ricostruzione della cultura materiale longobarda con scopo didattico e divulgativo. Ricostruisce cioè oggetti d'uso, armi, vestiario e abitudini dei primi longobardi arrivati in Friuli nel 568 d. C. La pandemia e la conseguente chiusura dei musei ha impedito all'associazione di proseguire attivamente a relazionarsi con il pubblico presso il Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli, I musei open air sparsi in Europa, le scuole e le università. La risposta, con piglio fattivo tipicamente Friulano, è stata puntare maggiormente sui social :Facebook, Instagram, ma sopratutto iniziare a produrre brevi video sul proprio canale youtube. Video diversi, per pubblici diversi : racconti in abito storico per gli appassionati di Story telling, ricette aecheikogicamente compatibili per i più curiosi e video di vero e proprio approndimento storico ed archeologico. Sfruttando le zone gialle ci siamo anche spostati lungo i siti citati da Paolo Diacono, da Invillino a Cormons, da Nimis a Ragogna, portando il territorio e la sua storia sugli schermi di chi non poteva più raggiungerci in museo! Un piccola storia di resilienza culturale sperando di poter tornare presto a varcare tutti assieme l'uscio del Museo Archeologico di Cividale e non solo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
UdineToday è in caricamento