Festa Juvenilia a Bagnaria Arsa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Domenica 7 dicembre l'Asd Juvenilia, insieme alle autorità locali e provinciali, ha festeggiato il primo anno di vita associativa. Al campo di Rugby a Bagnaria Arsa, gli "atleti", i soci e i sostenitori dell'Asd Juvenilia insieme al sindaco Tiussi, all'assessore provinciale dello sport Govetto e all'assessore comunale Negrini hanno festeggiato il primo anniversario dell'associazione. Dopo una foto ufficiale con le nuove divise la festa Juvenilia è continuata presso la sala vicino al campo di Rugby, realizzato esattamente un anno fa, con un pranzo sociale dove si sono ritrovate circa 200 persone.

Il Presidente Ernesto Barbutio ha ringraziato i soci e le autorità civili presenti ricordando che l'associazione esiste solo grazie al contributo positivo di tutti. Il sindaco ha sottolineato la vicinanza del comune, nonostante i tempo difficili, alle realtà in crescita come la Asd Juvenilia. Vicinanza che recentemente si è concretizzata con l'acquisto di un furgone che faciliterà gli allenamenti congiunti ai giovani rugbisti. Infine l'assessore provinciale ha sottolineato l'importanza dello sport per i giovani: "qui i ragazzi possono correre, giocare e stare insieme imparando le regole del vivere comune, inoltre si creano piacevoli momenti d'incontro per le famiglie"

Per tutto il pomeriggio si è respirata aria di festa vera con le risate degli adulti e le grida dei ragazzi e delle ragazze che hanno approfittato della giornata per giocare fino all'arrivo della torta. Diversi sono i risultati ottenuti dall'associazione sportiva tra cui ricordiamo l'iscrizione ai campionati di categoria di pallavolo e rugby e l'aumento costante dei giovani iscritti. Il primo obbiettivo dell'associazione infatti è dare la possibilità ai bambini, ai ragazzi e a tutti i giovani del territorio, di crescere come persone praticando lo sport di squadra.

Torna su
UdineToday è in caricamento