Eventi

A tu per tu con gli orsi bruni, tre giorni di caccia fotografica nelle foreste slovene

Il fotoreporter e fotografo friulano Gabriele Menis propone delle full immersion di tre giorni per entrare in contatto con orsi bruni e altri animali selvatici che popolano le foreste della Slovenia

Vi è mai capitato di trovarvi vicino a un orso bruno nel mezzo di una foresta silenziosa e incontaminata? Certo, l'esperienza potrebbe non essere tra le più rilassanti, ma se fatta con la guida di un esperto e in completa sicurezza, ne varrebbe sicuramente la pena.

Ed è quello che propone il fotoreporter e fotografo professionista friulano Gabriele Menis nelle foreste meglio conservate della Slovenia, luogo che ospita la più alta densità di orsi bruni in libertà d’Europa

Tre giorni immersi nella natura

Una “full immersion” di tre giorni, adatta a tutti per un viaggio dedicato agli appassionati di natura e fotografia, con l’assistenza continua dello stesso Menis che affiancherà i partecipanti per scoprire e immortalare i segreti delle foreste abitate da orsi bruni, lupi, linci e altri grandi mammiferi. Il tutto con il massimo rispetto per gli animali e l’ambiente in cui vivono.

I tour, in programma dal 16 al 18 luglio, dal 6 all'8 agosto e dal 27 al 29 agosto, prevedono anche delle sessioni di caccia fotografica e osservativa in speciali capanni per cercare di immortalare, con alta probabilità e sempre in totale sicurezza, gli orsi bruni liberi nel loro ambiente naturale. Novità dell'edizione 2021 anche l'utilizzo di un visore termico di ultima generazione per osservare gli animali anche nel silenzio della notte.

Nella terra degli orsi

La zona è situata nel cuore delle foreste delle regioni Notranjska e Ko?evska, aree protette situate nella Slovenia centro-meridionale, non lontano dal confine con la Croazia. La zona è conosciuta per i suoi affascinanti fenomeni carsici, come il Lago di Cerknica, il più grande lago intermittente d’Europa, e la Valle del Rio dei Gamberi, una vasta area con un sistema sotterraneo di grotte e torrenti. L’orso bruno è il vero abitante incontrastato di queste immense foreste, le quali contano una popolazione compresa fra i 900 e i mille esemplari. Incontrare il più grande carnivoro d’Europa nel suo habitat naturale è certamente un’esperienza indimenticabile e straordinaria. Va ricordata la presenza anche di molti altri animali selvatici, fra i quali la lince, il lupo, il cervo, il capriolo, il cinghiale, l’allocco degli Urali e il picchio tridattilo.

Come partecipare

Per la partecipazione, aperta a tutti, è consigliato un corpo macchina di tipo reflex digitale, un grandangolo, un teleobiettivo di lunga focale (meglio se luminoso), un treppiede ed eventualmente un bean-bag e/o monopiede. Utili anche eventuali filtri neutri e/o polarizzatori.

La quota di partecipazione comprende i trasferimenti in pulmino/auto,  due pernottamenti in stanza doppia in albergo tipico con prima colazione, due pranzi e una cena in albergo tipico, una cena in trattoria e un pranzo al sacco, oltre alle escursioni indicate nel programma, compreso l’utilizzo delle attrezzature menzionate e l'assistenza continua, lezioni e workshop a cura del fotografo.

Per iscrizioni o informazioni è possibile telefonare al 328 8696361 o inviare una email a info@fotomenis.it. Il programma completo delle escursioni è consultabile sul sito www.fotomenis.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A tu per tu con gli orsi bruni, tre giorni di caccia fotografica nelle foreste slovene

UdineToday è in caricamento