Dal Bolshoi arriva al cinema “L’età dell’oro”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Una satira fresca, colorata e scintillante dell'Europa durante i ruggenti anni Venti, con sinfonie jazz e atmosfere da music-hall. È L'Età dell'Oro, il balletto dalle coreografie mozzafiato sulle trascinanti musiche di Dmitri Shostakovich che martedì 8 novembre arriverà nei cinema di tutta Italia direttamente dal Bolshoi Ballet di Mosca, distribuito da QMI/Stardust.

Sul palcoscenico, in questa sontuosa messa in scena firmata dal coreografo Yuri Grigorovich, si esibirà la nuova generazione di danzatori della compagnia di balletto per eccellenza, con l'étoile Nina Kaptsova e il primo ballerino Ruslan Svortsov nei ruoli dei protagonisti. La vicenda narrata si svolge in una città di porto nel sud della Russia, dove prosperano affari loschi e criminalità, e il cabaret "L'Età dell'oro" è il ritrovo notturno preferito di banditi e gozzovigliatori. È proprio qui il giovane pescatore Boris si innamorerà di Rita, una bellissima danzatrice pericolosamente legata ad uno dei gangster locali.

Ritmi folli, scene travolgenti, e il sapore decadente e pieno di fascino dei locali notturni più malfamati: gli elementi ci sono tutti per una serata indimenticabile! Con l'appassionata storia d'amore e i meravigliosi duetti tra Boris e Rita, i ballerini del Bolshoi conferiscono a questo spettacolo, mai visto al cinema prima d'ora, una passione e un'eleganza impareggiabili.

La stagione di danza 2016/2017 del Bolshoi si inserisce, insieme a quella operistica del Met di New York, nell'ambito di Stardust Classic: sette opere e sette balletti, tra classici intramontabili e nuove sorprendenti produzioni interpretate dai grandi nomi della danza e dell'opera, direttamente dai palcoscenici più prestigiosi del mondo allo schermo del cinema più vicino a casa.

Torna su
UdineToday è in caricamento