Da A2A S.p.a., 1 borsa di studio per trascorrere un’estate da cittadini del mondo

Iscrizioni al concorso entro il 20 gennaio 2017

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Scade il 20 gennaio la borsa di studio sponsorizzate da A2A S.p.A. riservata agli studenti di età compresa tra i 15 e i 18 anni, iscritti ad una scuola superiore dei Comuni della provincia di Udine (Ampezzo, Cavazzo Carnico, Comeglians, Ovaro, Somplago, Trasaghis, Tolmezzo, Villa Santina) o residenti negli stessi comuni, che desiderano trascorrere un'estate come cittadini del mondo, a contatto con nuove culture (il bando è consultabile all'indirizzo: www.intercultura.it/borse-di-studio-sponsorizzate/a2a-s-p-a-/). Gli interessati potranno iscriversi sul sito: www.intercultura.it/studenti/iscriviti/ La scelta delle destinazioni è la più varia: se si preferisce rimanere in Europa ci sono l'Irlanda, la Spagna, la Danimarca, la Finlandia, la Russia, se invece si desidera volgere lo sguardo verso ponente le proposte sono in Canada e Argentina, o se è l'Asia ad attrarre, c'è l'imbarazzo della scelta tra India, Cina e Giappone. l programmi estivi di Intercultura consentono di vivere un'esperienza interculturale della durata di circa 4 settimane. Molti studenti scelgono questi programmi perché sono ancora troppo giovani per rientrare nelle fasce di età previste per i programmi di durata maggiore, e sfruttano l'estate per mettersi alla prova e capire se un'esperienza più prolungata fa al caso loro; altri studenti sono troppo grandi per candidarsi per un programma di lunga durata, oppure lo hanno già vissuto e vogliono sperimentare l'esperienza in un altro Paese. A raccontarlo è Mirko, partito da Sondrio per un'estate in Irlanda: "Si sa bene che quattro settimane all'estero non possono essere paragonate ad un'esperienza di un anno o sei mesi lontani dalla propria casa, eppure il mese che ho passato a Dublino è stato uno dei migliori della mia vita e lo ripeterei subito!" Qualunque sia la motivazione, la scelta è quella di vivere un'estate diversa per prepararsi a un cambio di mentalità. Come? Imparando a convivere con valori e popoli diversi. Un'estate all'estero può diventare un'esperienza interculturale e non un solo viaggio, perché corsi di lingua e attività sul campo si uniscono sinergicamente con l'obiettivo di aiutare lo studente, attraverso il sostegno di volontari e formatori, a comprendere la cultura di cui è ospite e tornare a casa consapevole di aver visto un altro Paese con occhi nuovi.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento