La tv di stato giapponese a San Daniele per riprendere i piatti friulani

La NHK educational sarà in Friuli per una trasmissione sulla lavorazione del prosciutto e sulla preparazione di altri piatti tipici. Il programma sarà visto da milioni di telespettatori: "un'ottima promozione per il Friuli Venezia Giulia"

Un ‘regalo’ in termini di visibilità alle eccellenze enogastronomiche del Friuli Venezia Giulia. Può essere tradotto in questo modo l’appuntamento in programma venerdì 18 ottobre a partire dal tardo pomeriggio, a San Daniele, quando la Tv di Stato giapponese, NHK Educational, farà una serie di riprese delle lavorazioni del prosciutto, presso il prosciuttificio Coradazzi, oltre che a diversi piatti tipici friulani.

La Tv di Stato giapponese, per la realizzazione di una trasmissione di tipo culturale, ha chiesto di riprendere, oltre che la lavorazione aziendale del noto San Daniele, anche le fasi di realizzazione dei piatti tipici friulani e lo farà attraverso Teresa Coradazzi, già ospite degli studi televisivi del Gambero Rosso e titolare insieme al fratello Angelo, del noto prosciuttificio che porta il loro cognome. La scelta è stata focalizzata appositamente non su uno chef professionista e non su di un ristorante. L’idea giapponese è far vedere al loro immenso pubblico (milioni di telespettatori) come vengono realizzati in ‘casa’ i piatti tipici friulani, attraverso materie prime uniche, come il prosciutto di San Daniele. La cucina di Teresa Coradazzi a San Daniele, già allestita per lo show cooking che avviene periodicamente con le donne sandanielesi, è già pronta per l’evento televisivo. Per l’occasione saranno numerose le donne che porteranno il loro contributo alla realizzazione dei piatti.
 

Il menù ripreso dalla tv nipponica sarà così composto: Antipasti:  prosciutto, salame, Montasio, Regina di San Daniele (FriulTrota). Primi: cjiarsons, zuf e meste, pasta al forno al San Daniele, minestrone orzo e fagioli. Secondi: salame con l’aceto, brovade e muset, frico croccante e con le patate,  frittata, verze in padella. Dolci:  pan indoraat, cjiarsons dolci e torta di mele. Vini di Annalisa Zorzettig.
 
Sarà questo un modo per promuovere dall’altra parte del mondo le nostre eccellenze, il nostro modo casalingo di cucinare – spiega Teresa Coradazzi – ci hanno cercata perché la notorietà del San Daniele è giunta fino in Oriente e sono contenta che vogliano riprendere ed esaltare la genuinità dei prodotti utilizzati e la tipicità del nostro modo di cucinare, a casa. Ho invitato ed aperto la mia cucina ad altri prodotti friulani, FriulTrota, i vini di Annalisa Zorzettig, perché penso che i meriti per essere riconosciuti nel mondo vada a tutti coloro che come noi, lavorano con passione ed artigianalità’.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

Torna su
UdineToday è in caricamento