L'Università di Udine omaggia Pier Cesare Zorattini

Pier Cesare Ioly Zorattini

L’Università di Udine celebra l’opera e all’impegno accademico di Pier Cesare Ioly Zorattini, studioso udinese di storia dell’ebraismo di fama internazionale, fra i primi docenti dell’Ateneo fin dalla sua nascita, nel 1978.

Alla presenza del rabbino capo della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, giovedì 27 novembre, alle 17, nell’aula 7 di palazzo Antonini a Udine (via Petracco 8), il Dipartimento di scienze umane organizza la presentazione dell’opera “Non solo verso Oriente” (Firenze, Olschki 2014), raccolta di studi sull’ebraismo in occasione dei 70 anni del professor Zorattini, che parteciperà all’evento. Oltre a Di Segni, interverranno Saverio Campanini (Università di Bologna) e Andrea Zannini (Università di Udine).

Formatosi al liceo “Jacopo Stellini” di Udine, Ioly Zorattini si è laureato in filosofia all’Università di Padova dove ha iniziato la carriera accademica, poi proseguita a Bologna, Ferrara, Trieste e Udine. All’Ateneo friulano è stato promotore e direttore del primo dipartimento umanistico, il Dipartimento di scienze storiche e documentarie, e titolare della prima cattedra di Storia dell’ebraismo nelle università italiane, insegnamento coniugato a quello di Storia delle religioni. Di grande rilievo il suo impegno scientifico, riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Le sue ricerche hanno riguardato anche aspetti poco noti ebraismo italiano: dalla storia degli ebrei in Veneto e in Friuli a quella della tipografia ebraica e della censura dei libri ebraici in Italia, dalle conversioni degli ebrei alle tradizioni popolari dei ghetti fino alla storia dei cimiteri ebraici. E, in particolare, la ventennale pubblicazione di tutti i procedimenti del Sant’Uffizio di Venezia contro ebrei e giudaizzanti (Firenze, Olschki 1980-1999).

La miscellanea “Non solo verso Oriente” è dedicata a Pier Cesare Ioly Zorattini per festeggiare gli oltre quarant’anni delle sue ricerche sulla storia degli ebrei, l’unica minoranza non cristiana presente ininterrottamente da oltre duemila anni in Italia. Due volumi, a cura di Maddalena Del Bianco Cotrozzi, Riccardo Di Segni e Marcello Massenzio, con la collaborazione di Maria Amalia D’Aronco, in cui studiosi di fama e giovani ricercatori ripercorrono eventi e figure significative della storia delle principali componenti del giudaismo – ashkenazita, sefardita e italiana – dai rapporti con le società di accoglienza della diaspora, alle dinamiche interne del giudaismo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Innovazione e automotive, Michellone ospite degli studenti di Banca e Finanza di Uniud

    • solo oggi
    • 19 aprile 2021
    • Piattaforma Teems
  • La situazione del lavoro in Italia e in Europa, se ne parla nei webinar dell'Uniud

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 18 giugno 2021
    • Web
  • Agricoltura 4.0, strumenti innovativi per le aziende agricole del Fvg

    • Gratis
    • dal 18 marzo al 22 giugno 2021
    • Formazione online

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento