I segni nascosti della grafica italiana, mostra a Casa Cavazzini

  • Dove
    Casa Cavazzini
    Via Savorgnana
  • Quando
    Dal 12/07/2014 al 21/09/2014
    dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 19
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Si intitola “I segni nascosti. Taccuini e album di Melli, Scipione-Mafai-Raphaël-Fazzini 1905-1963” la nuova mostra che aprirà i battenti domani, 12 luglio, alle 18 a Casa Cavazzini, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine per restare aperta fino al 21 settembre.

Nell’ottica di una programmazione espositiva che valorizzi il museo cittadino da poco aperto al pubblico anche nella sua primaria funzione museale è stata progettata infatti un’esposizione che, prendendo spunto dalla raccolta di disegni della ricca collezione Astaldi, ricostruisca scientificamente un segmento importante della grafica italiana di inizio secolo scorso insieme con alcuni dei pittori e scultori che precedettero o gravitarono in quell’orbita figurativa rappresentata dalla “scuola di via Cavour”.

Il disegno, che nel corso dell’Ottocento acquisisce progressivamente lo statuto di linguaggio espressivo autonomo rispetto alla pittura, durante il Novecento finisce per mutare anche la sua funzione e le sue intrinseche finalità artistiche. Da una concezione puramente accademica del disegno inteso quale esercizio della mano e fase preparatoria di composizioni tradotte di seguito in pittura, si passa ad intenderlo come un vero e proprio campo di sperimentazione. 

Cuore dell’esposizione visitabile a Casa Cavazzini sarà dunque costituito da un importantissimo nucleo di disegni del pittore Gino Bonichi, meglio noto con lo pseudonimo di Scipione, facenti parte di un taccuino inedito oggi conservato in una collezione privata. 

I disegni di Scipione, permetteranno di inaugurare un percorso visivo che si colloca a pieno titolo nell’ambito della “modernità” espressiva grafica del Novecento e che i visitatori potranno vedere svolgersi in oltre un centinaio di fogli che tra schizzi, suggestioni visive, istantaneità e spontaneità di ripresa, meditazioni formali per successive costruzioni compositive, dal campo d’azione della pittura trapassano a quello della scultura.

Riunendo i disegni di Scipione a quelli degli amici Mario Mafai e Antonietta Raphaël, successivi al viaggio parigino del 1930, associati a taccuini e album di disegni di Roberto Melli e Pericle Fazzini sarà quindi possibile ripercorrere, attraverso il circuito espositivo, le tappe evolutive di un’idea di disegno che traduce con immediatezza la tensione creativa dell’artista e che, invece di riprendere fedelmente la realtà, ne suggerisce un’interpretazione su basi puramente intellettuali.

Orari: dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 19. Per informazioni: Casa Cavazzini, via Cavour 14; 0432 414772, email casa.cavazzini@comune.udine.it (www.udinecultura.it/casacavazzini)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento