menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Goletta verde: la campagna itinerante parte da Lignano

La storica imbarcazione di Legambiente sbarca in Friuli per dire no ai "pirati del mare", no alla speculazione edilizia e affrontare le problematiche legate alla gestione della costa e delle acque

Il Friuli Venezia Giulia è la prima tappa del tour 2013 della Goletta verde, la campagna itinerante di Legambiente, che ogni estate realizza un monitoraggio sullo stato di salute del mare e dei litorali italiani. Per il ventottesimo anno consecutivo, la storica imbarcazione ambientalista, realizzata anche con il contributo del Consorzio obbligatorio oli usati, ritorna a navigare per schierarsi contro i "pirati del mare". Un viaggio che parte sabato 22 giugno, e si concluderà il 18 agosto in Toscana, dopo più di 30 tappe da nord a sud della Penisola per dar seguito alle tante battaglie in difesa dell'ecosistema marino e del territorio che Legambiente porta avanti dal 1986, denunciando, informando, coinvolgendo i cittadini con l'auspicio di promuovere esempi positivi all'insegna della sostenibilità ambientale.

In Friuli fino a lunedì 24 giugno, la campagna di Legambiente metterà sotto la lente di ingrandimento punti critici e problematiche della gestione del mare e della costa regionale. Un report effettuato innanzitutto attraverso i dati diffusi dalle analisi realizzate dall'equipe di biologi di Legambiente che passando al setaccio, regione per regione, i tratti critici del nostro mare, informando la popolazione e sensibilizzando le amministrazioni sul fronte della depurazione.

In Friuli però la presenza della Goletta sarà anche l'occasione per ribadire il no alla speculazione edilizia che, purtroppo, così come emerge dalle cronache locali, sembra essere l'unica idea percorribile di sviluppo che sta interessando il territorio. Ancora centinaia di migliaia di metri cubi di volumi edilizi per un'offerta turistica sempre uguale a sé stessa. Mentre, invece, quello che serve è ancora la destagionalizzazione della proposta, l'integrazione con il territorio, la qualità.

Tema che, insieme alla gestione delle Riserve regionali esistenti, alla necessità di coordinarne la promozione e farne uno degli elementi per una nuova offerta turistica regionale, sarà al centro del dibattito "La costa regionale: risorse ambientali e opportunità per nuovi turismi", in programma sabato 22 giugno alle 10 nel centro civico di via Treviso a Lignano Sabbiadoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento