menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sono 18 i brani finalisti al Festival della Canzone Friulana

Le canzoni in lingua friulana sono state presentate ieri a Buttrio dal direttore artistico Valter Sivilotti e sono il dieci per cento in più rispetto all’edizione precedente

Su 53 partecipanti, che hanno aderito al bando del Festival della Canzone Friulana, il concorso indetto e organizzato dall’Aster - Noi Cultura guidato dal Comune di Manzano, sono 18 gli autori e cantautori che passano le selezioni. Si aprono intanto i laboratori musicali estivi per affinare le tecniche vocali e sceniche e quindi permettere ai cantanti di essere protagonisti sul palco del Teatro Nuovo Giovanni da Udine il 29 settembre per la serata finale. Le 18 canzoni finaliste in lingua friulana sono state presentate ieri a Buttrio dal direttore artistico Valter Sivilotti e sono il dieci per cento in più rispetto all’edizione precedente.

Nell'ordine, dalla prima all'ultima classificata, passano il turno “Strie” di Aldo Rossi; “Agrima” di Andrea De Candido dei Carnicats; “Il nestri timp” di Matteo Comar e Andrea Tomasin; “Ven ajar” di Cristina Mauro; “Timp par dismenteà” di Eliana Cargnelutti; “Sbilf” di Elsa Martin; “Musiche e jè” di Ennio Zampa e Giuliano Michelini; “Pinsir” di Ennio Zampa e Laura Furci; “Tal cil des acuiis” di Giulia Daici; “Dal balcon a ven binore” di Luigi Maieron; “Prove a dimi tu” di Luigi Maieron e Franco Giordani; “Alc che no l'è” di Maria Bertos; “Sium sence reson” di Nicoletta Lizzi e Dario Di Lorenzo; “Il cil tal mar” di Nicoletta Lizzi e Maurizio Tatalo; “Difindin il furlan” di Rocco Burtone; “Dal'uman mateà” di Serena Finatti e Andrea Varnier; “Nissun” di Stefano Fedele e “Hacker Garber” di Stefano Moratto e Mauro Punteri (Zuf de Zur). Gli interpreti di queste 18 canzoni saranno scelti durante i laboratori estivi. La giuria è composta dai giornalisti Nicola Cossar e Andrea Ioime, da William Cisilino, Andrea Flego e Renato Miani, docente di Composizione del Conservatorio J. Tomadini di Udine.

In attesa della serata finale di sabato 29 settembre 2012 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, condotta da Dario Zampa, con l’accompagnamento della FVG Mitteleuropa Orchestra e della East Cargo Band, con la direzione tecnica della Pregi di Renato Pontoni e a sorpresa un grande ospite internazionale che farà da giurato d'eccezione, sono in partenza due laboratori musicali, di tecnica vocale e interpretazione scenica, con concerto finale. “La forte partecipazione anche a questa edizione è dimostrazione - ha detto l’assessore alla Cultura di Manzano Antonio Tessaro - di una grande spinta artistica del territorio. Per i cantautori friulani si tratta di un’opportunità per uscire allo scoperto”. Come aggiunto dall'assessore alle politiche regionali Roberto Molinaro, non c'è strumento migliore per veicolare il friulano della musica, “altrimenti senza il contesto adeguato, il friulano non va da nessuna parte”. Novità di quest’anno sono i tre appuntamenti di anteprima sul 2° Festival della Canzone Friulana, con Festival Ator Ator, che vedranno tre Bande musicali in concerto con un repertorio di canzoni tratte dall’edizione del Festival del 2010.

Per la serata del 29 settembre, ad ingresso libero, sono già aperte le prenotazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento