Il coro "Ruffo" ricorda il terremoto con la polifonia

Il concerto è inserito nel cartellone della Settimana della Cultura Friulana 2016

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Sabato 7 maggio alle ore 20.30 nella Chiesa di San Pietro Apostolo a Tarcento, il Coro Vincenzo Ruffo diretto da Davide Pitis, sarà protagonista di un concerto dal titolo "La scuola veneta nella Patria del Friuli", inserito nel cartellone della Settimana della Cultura Friulana 2016. Introdotto da Alessio Screm e con la presenza dell'Ensemble Quat tromboni e tuba, il concerto renderà memoria al quarantesimo anniversario del terremoto in Friuli, attraverso un percorso musicale che dalla primitiva polifonia giunge al Novecento, attraverso composizioni di autori friulani e della scuola veneta. La tragica calamità del sisma e la seguente ricostruzione del Friuli, sarà così vista sotto la lente pentagrammata dell'evoluzione della polifonia corale in regione, omaggio musicale al popolo friulano.

L'excursus musicale del concerto a Tarcento, andrà dalla primitiva polifonia aquileiese a Jacopo Tomadini, passando attraverso la scuola veneta di Giovanni Croce, Vincenzo Ruffo e Matteo Asola. Il concerto inoltre anticipa la presentazione a maggio dell'ultimo prodotto discografico del Coro Vincenzo Ruffo dal titolo Trittico, realizzato per l'etichetta Marigold - Rainbow. Tra le novità della corale cervignanese c'è anche il rinnovamento delle cariche sociali, con la presidenza affidata ad Adriano Bon, e del sito internet (www.corovincenzoruffo.it), dov'è possibile tenersi aggiornati sulle loro date e le numerose iniziative.

Torna su
UdineToday è in caricamento