La Coop Casarsa alla scoperta di Marano Lagunare

I soci hanno visitato la laguna a bordo di una motonave

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Successo per la gita organizzata dal Distretto soci Coop Casarsa di Fiume Veneto a Marano Lagunare con viaggio in motonave sulla laguna, visita all'azienda Almar, che dal 2009 rifornisce di vongole le pescherie dei punti vendita Coop Casarsa, e pranzo in un casone tipico. Insieme alla cinquantina di soci partecipanti anche il presidente Mauro Praturlon e il consigliere delegato dal cda della cooperativa per le attività del Distretto Orietta Moretti.

Alla Almar, accompagnati dai vertici dell'azienda, i soci cooperativi anno potuto conoscere il processo di filiera che porta dalla "coltivazione" dei molluschi fino alla loro commercializzazione e vendita. La produzione di Almar nei primi 8 mesi del 2013 ha registrato un incremento dei volumi rispetto al pari periodo del 2012 del 25% circa: il tutto grazie all'impegno per il benessere del prodotto, al rispetto dei collaboratori tutti e non per ultimo una sensibilità particolare verso il consumatore finale.

Saliti di nuovo sulla motonave, i soci Coop Casarsa si sono diretti verso i casoni, le tipiche costruzioni della laguna in legno e canne utilizzate soprattutto in passato come luogo di riposo dei pescatori. Qui hanno potuto degustare un tipico pranzo a base di pesce: spaghetti ai frutti di mare e sardine alla griglia, il tutto con intrattenimento da parte di Adriano Zentilin, erede di quel capitan Geremia che per primo ha voluto valorizzare questo territorio con un turismo rispettoso dell'ambiente naturale e delle sue tradizioni. Poi il rientro a casa.
"Una giornata speciale insieme ai nostri soci - ha dichiarato Mauro Praturlon presidente di Coop Casarsa - che ci ha permesso di ammirare uno tra i luoghi più significativi del Friuli Venezia Giulia e toccare "con mano" la qualità del lavoro dei nostri fornitori".

"Come per quella di Sauris lo scorso anno - ha commentato il consigliere Orietta Moretti - anche questa gita ha riscosso successo sia in termini di iscrizioni (sono state chiuse già un mese prima della partenza per raggiungimento del numero massimo di partecipanti) che di interesse per il tema della conoscenza dei prodotti che finiscono sulle nostre tavole. Il Distretto soci di Fiume Veneto si è attivato anche su altre tematiche in questo 2013, dalla lotta alle dipendenze giovanili all'informazione sulle intolleranze alimentari. Entro fine anno realizzerà ancora un paio di attività, una rivolta ai bambini e un'altra sempre sul tema delle intolleranze alimentari".

Nella foto il gruppo partecipante alla gita con il presidente Praturlon e il consigliere Moretti

Torna su
UdineToday è in caricamento