Dopo sette anni di silenzio, torna Pacifico con un nuovo album in concerto a Palmanova

L'artista si esibirà sabato 27 al Palmanova Outlet village di Aiello del Friuli, all'interno della rassegna Musica e Parole

Cantautore e autore tra i più stimati del panorama italiano, Pacifico suonerà al Palmanova Outlet Village di Aiello del Friuli sabato 27 luglio, per la rassegna Musica e Parole, con inizio alle 21.

Da luglio Pacifico è di nuovo in tour per presentare dal vivo i suoi grandi successi e il suo ultimo e sesto album di inediti “Bastasse il cielo”, disco entrato a far parte della cinquina finale delle Targhe Tenco 2019 nella categoria “Miglior album in assoluto”, attualmente disponibile nei negozi, in digitale e su tutte le piattaforme streaming.
È online, inoltre, il video del brano “Salto all’indietro”, penultima traccia dell’album: «In realtà è un salto avanti e indietro, un giro in cerchio – racconta Pacifico – Belfagor, la caduta del Muro, la Renault 4 e Moro, Cruijff, le torri gemelle, lo sbarco sulla Luna, sono alcune delle stazioni sul percorso, quelle davanti non le conosco. È un breve resoconto del filo tirato da quando sono caduto dal cielo alla terra, da quel giorno davanti al Duomo di Milano, io in braccio a mio padre nella foto».

L'appuntamento di sabato 27 sarà speciale, perché Pacifico è da anni che sfugge al contatto con il pubblico, se non per la presentazione dei suoi libri e in spettacoli teatrali. 

«C'è questa nuova sensazione, rispetto al pubblico... perché a parte qualche sporadico concerto, mi manca davvero da anni. Avevo davvero tanta voglia di suonare!».

Ma la nascita di un figlio, il trasferimento a Parigi e la costruzione di una nuova vita lo hanno tenuto lontano dai riflettori. 

«La scrittura non l'ho mai abbandonata, declinandola in altro, tra cui libri e spettacoli teatrali. Però ho fatto fatica a rimettere insieme il meccanismo scrittura, arrangiamenti e registrazione. È stato un amico, Allberto Fabris, a dire "vabbè, vengo lì" per togliermi un po' dalla solitudine. e in un po' di giorni mi ha aiutato a mettere ordine».

E così è nato "Bastasse il cielo", dove a intervenire sono stati molti musicisti sparpagliati per il mondo. «Si è creata una grande famiglia, con aiuto di amici musicisti che hanno aderito al progetto di questo disco sull'onda di una trasmissione di fiducia, stima e affetto che gli stessi provavano per Alberto e che hanno poi donato a me».

I musicisti di "Bastasse il cielo", e la sintesi delle loro collaborazioni:
Michael Leonhart, tromba, flicorno: Steely Dan, Plastic Ono Band, Mark Ronson, Bruno Mars, David Byrne, Brian Eno, Caetano Veloso

Alan Clark, pianoforte, mellotron: Dire Straits, Trevor Horn, Bob Dylan, Tina Turner
Amedeo e Simone Pace, chitarre, batterie, programmazioni: Blonde Redhead
Mike Mainieri, vibrafono: Dizzy Gillespie, Billie Holiday, Steps Ahead, Paul Simon, Dire Straits, Billy Joel, Pino Daniele
Cochemea Gastelum, tenor sax: Amy Winehouse, Archie Sheep, Paul Simon, Beck, Public Enemy, The Roots
Gli altri, magnifici, musicisti coinvolti:
Göksel Baktagir, Redi Hasa, Simona Severini, Antonio Leofreddi, Federico Mecozzi, Demian Dorelli, Valerio Daniele, Mauro Brunini, Andrea Andreoli, Alfredo Pedretti, Gio Rossi

«L'amore per la musica è quasi adolescenziale.. abbiamo sognato molto e abbiamo coinvolto numerose persone, che hanno dato molto di loro stessi. In un anno abbiamo fatto tutto, ed è stato molto entusiasmante ricevere questi messaggi da tutto il mondo con la musica di queste persone straordinarie. Per il live, non potendoli portare tutti, ho messo insieme una una band con musicisti dell'area romagnola di cui sono entusiasta».

Al Palmanova Outlet Village, il pubblico potrà scoprire questo nuovo volto di Pacifico, che ha mantenuto al centro della sua arte - nonostate gli anni di silenzio - il peso delle parole.

«Questo è un  momento storico di crescita, anche se sembra di involuzione. Ma succede sempre così, per evolversi bisogna sbagliare. La parola serve e io so che c'è un modo per parlare a quasi tutti, c'è un modo per raggiungerli anche se stanno con il display davanti al naso durante i concerti. Io lavoro molto sul cercare di arrivare a tutti e quando non ci riesco mi dispiace perché so che alla fin fine tutti abbiamo voglia di essere "toccati"»

Il pubblico potrà ascoltare così dal vivo una raccolta di «canzoni che sono come dichiarazioni di fragilità, che contengono anche delle indicazioni non presuntuose di resistenza e riscossa. Non mi basta il cielo, ma ho tante piccole cose che sono la mia armatura e la mia forza».

Biografia

Pacifico ha all’attivo 6 dischi (Pacifico, Musica Leggera, Dal giardino tropicale, Dentro ogni casa, Una voce non basta, Bastasse il cielo), ha vinto il Premio Tenco per l’opera prima e numerosi altri riconoscimenti, ha partecipato al Festival di Sanremo in qualità di interprete nel 2004, vincendo il premio per la miglior musica, e ha duettato con alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali (Gianna Nannini, Ivano Fossati, Malika Ayane, Marisa Monte, Ana Moura). Nell’aprile 2015 ha scritto e interpretato con Samuele Bersani il brano “Le storie che non conosci”, con la partecipazione straordinaria di Francesco Guccini. Il brano si è aggiudicato la Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno. Ha scritto per il cinema (da Gabriele Muccino a Roberta Torre), e ha scritto e portato in scena il monologo teatrale “Boxe a Milano”. Ha pubblicato per Baldini e Castoldi, il romanzo “Ti ho dato un bacio mentre dormivi”. Come autore collabora con i più importanti artisti italiani. Oltre al decennale sodalizio con Gianna Nannini, ha scritto per Andrea Bocelli, per Gianni Morandi, per Adriano Celentano, per Malika Ayane, per Eros Ramazzotti, per Zucchero, per Giorgia, per Antonello Venditti e molti altri. Pacifico ha partecipato al 68° Festival di Sanremo in duetto con Ornella Vanoni e Tony Bungaro con il brano “Imparare ad amarsi”, di cui è anche autore del testo. Oltre che come artista in gara, Pacifico ha partecipato al Festival di Sanremo 2018 anche in qualità di autore con il brano “Il segreto del tempo” (scritto per il duo Roby Facchinetti e Riccardo Fogli) e il brano “Il coraggio di ogni giorno” (scritto per Enzo Avitabile e Peppe Servillo).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento