Bach per il Concerto dell'Immacolata a Udine a S. Pietro Martire

L’appuntamento divenuto ormai tradizionale del Concerto dell’Immacolata, da molti anni offerto alla città di Udine dall’Associazione “Amici di Don Emilio De Roja” si impreziosisce quest’anno della partecipazione del Coro del Friuli Venezia Giulia e dell’Orchestra San Marco di Pordenone. L’esecuzione integrale delle Cantate, un progetto che il Coro regionale culla da anni, e che grazie al prezioso sostegno della Fondazione Crup, sta portando avanti da circa un decennio, farà la sua diciottesima tappa proprio a Udine, nella Chiesa di San Pietro Martire. Nel corso degli anni, molti sono stati i direttori specializzati nella musica antica che si sono avvicendati alla guida del coro e di diverse orchestre per questo specifico progetto, da Gustav Leonhardt a Ton Koopman e Cristoph Coin, o solisti del calibro di Emma Kirkby, Gabriele Cassone e molti altri. Per questa occasione la presenza di Filippo Maria Bressan darà un impulso ancora più prestigioso al progetto. Considerato “uno dei più innovativi e interessanti direttori della nuova scuola italiana”, sia nel repertorio operistico che in quello sinfonico-corale e barocco, Filippo Maria Bressan è uno dei pochi direttori italiani ad essere invitato regolarmente a dirigere e collaborare con orchestre e compagini di massimo prestigio, quali l’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, di cui è stato per due anni il più giovane direttore principale nei cinque secoli di vita dell’Istituzione, l’Orchestra e il Coro del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino e molte altre

Tre le Cantate bachiane in programma e uno dei Sei Mottetti. Ich hatte viel Bekummernis BWV 21 , Nun ist das Heil und die Kraft BWV 50 Lobe den Herren, den mächtigen König der Ehren BWV 137 e il Mottetto Komm, Jesu, Komm BWV 229

Un corpus di imponente vena creativa le duecento cantate di Bach, il vero e profondo sapere del suo genio indiscusso. Il coro dedica molto del suo tempo allo studio del Kantor tedesco, un vertice assoluto della tecnica vocale e dell’approccio severo alla prassi esecutiva. E’ l’autore preferito da tutti i ragazzi del coro. Indimenticabile l’esecuzione delle due monumentali Passioni e della Messa in si minore in tre sere consecutive nel Duomo di Udine, unico coro al mondo ad aver vissuto un’esperienza così forte. La parte orchestrale è affidata all’orchestra San Marco di Pordenone che negli ultimi anni, per la direzione artistica di Diego Cal, si occupa anche del repertorio con strumenti barocchi. I solisti come alcuni documenti antichi del’epoca di Bach testimoniano, saranno gli stessi componenti del coro. Anticamente erano conosciuti come i “favoriti”. Mara Corazza, soprano, Anna Mindotti e Elisabetta Gasparotto alti, Peter Gus e Claudio Zinutti tenori, Gerd Kenda basso.

Appuntamento martedì 8 dicembre alle 20.45 nella Chiesa di San Pietro Martire a Udine.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento