rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Eventi Manzano / Via Abbazia, 5

Colloqui dell'Abbazia, ritornano gli incontri con gli autori sul tema del viaggio

Al via dall'11 marzo la sesta edizione della rassegna “I Colloqui dell’Abbazia. Il viaggio della carta geografica di Livio Felluga”, curata dalla giornalista Margherita Reguitti, moderatrice degli incontri, e da Elda Felluga

Riprenderà venerdì 11 marzo alle 18, nella storica Abbazia di Rosazzo (Manzano – Ud), la sesta edizione della rassegna “I Colloqui dell’Abbazia. Il viaggio della carta geografica di Livio Felluga”, curata dalla giornalista Margherita Reguitti, moderatrice degli incontri, e da Elda Felluga.

L’incontro d’apertura ospiterà lo scrittore noto anche per essere una delle tre anime di PordenoneLegge Alberto Garlini, autore del romanzo “Il sole senza ombra” (Mondadori). Il protagonista Elmo X, un comico nato dalla ferocia poetica di Andrea Pazienza, innovativo fumettista italiano, e della stralunata energia del cabaret e l'irriverenza del rock demenziale, ci condurrà in viaggio nella Bologna della fine degli anni ’70. La narrazione sintetizza in un personaggio la storia recente del Paese, attraverso la riflessione di sentimenti come quelli dell’amicizia e dell’amore descritti attraverso la chiave di lettura inedita, perturbante e tragica della
comicità.

Gli altri incontri primaverili

Seguiranno fino a maggio gli incontri primaverili della rassegna, ospitata nella Sala della Palma dell’Abbazia di Rosazzo, nata nel 2016 in occasione del 60° anniversario della celebre etichetta rappresentante l’inconfondibile carta geografica. Il viaggio è sempre il filo conduttore della rassegna, dove scrittori e giornalisti, esploratori e intellettuali, attraverso i libri, racconteranno esperienze di viaggio tra passato e presente, vissute in prima persona o attraverso i protagonisti dei loro racconti.

Il 18 marzo sarà in calendario la presentazione di “Maledetta Sarajevo” (Neri Pozza) firmato a quattro mani dai giornalisti Francesco Battistini, inviato del Corriere della Sera, e dal friulano Marzio G. Mian, già direttore di Io Donna, esperto di reportage internazionali. L’incontro, moderato dalla giornalista Rai Marinella Chirico, verterà sul racconto di un viaggio inchiesta per leggere la drammatica attualità della guerra in Ucraina e attraverso i fatti e i personaggi protagonisti della guerra nei Balcani degli anni ’90. Un libro coinvolgente come un reportage, documentato come un saggio, con interviste inedite a politici, diplomatici e giudici, della storia di ieri e di oggi.

Il 1° aprile sarà protagonista la scrittrice triestina Federica Marzi con il romanzo d’esordio “La mia casa altrove” (Bottega Errante Edizioni) grazie al quale ripercorreremo la storia di Amila, giovane bosniaca, e Norina, esule istriana, entrambe cittadine di Trieste: emblematica città di confine, terra di approdi e drammatiche partenze.

Il 29 aprile Veit Heinichen, uno degli scrittori europei di noir di maggior successo, presenterà il suo ultimo romanzo “Lontani parenti” (Edizioni E/O), in uscita ai primi di aprile, un viaggio dal noir nordico a quello mediterraneo. Una narrazione dal ritmo serrato ambientata a Trieste dove il commissario Proteo Laurenti, famoso personaggio anche televisivo di Heinichen, conduce inchieste politicamente scomode e coraggiose.

Lo storico Roberto Chiarini il 5 maggio parlerà del suo ultimo libro intitolato “Storia dell’antipolitica dall’Unità ad oggi” (Rubettino editore). Ci spiegherà la parola che da poco si è aggiunta nel dizionario, ma che da tempo si percepisce nell’animo del cittadino, l’antipolitica.

I viaggi proseguiranno poi con Furio Baldassi che il 13 maggio presenterà “Delitti a 33 giri” (Mgs Press) con Trieste di nuovo al centro di segreti inconfessabili che emergono seguendo le tracce di un misterioso killer appassionato di musica rock. Infine il 20 maggio Gian Piero Piretto, docente universitario di letteratura russa a Milano, presenterà “Eggs Benedict a Manhattan” (Raffaello Cortina Editore). Sorprendenti racconti dei viaggi che lo hanno portato in molte metropoli, senza mai rinunciare a mercati e fornelli. Un itinerario cultural-gastronomico da Torino a Londra, New York, Berlino, San Francisco, Parigi, Istanbul.

La rassegna proseguirà anche nei mesi successivi seguendo un calendario estivo ed autunnale. Gli incontri, che si svolgeranno nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti Covid-19 con l’obbligo di esibizione del Super Green Pass, inizieranno tutti alle 18. Obbligatoria la prenotazione all’indirizzo fondazione@abbaziadirosazzo.it, fino a esaurimento dei posti disponibili. La rassegna è realizzata grazie alla Fondazione Abbazia di Rosazzo, Livio Felluga, Vigne Museum associazione culturale e il Comune di Manzano. Informazioni sui siti:www.abbaziadirosazzo.it e www.liviofelluga.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colloqui dell'Abbazia, ritornano gli incontri con gli autori sul tema del viaggio

UdineToday è in caricamento