rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cinema

David di Donatello, vince il film friulano "Piccolo corpo"

L'opera della triestina Laura Samani, ambientata in Friuli, ha conquistato la statuetta nella categoria "miglior esordio alla regia"

Va alla regista triestina Laura Samani il David di Donatella come "Miglior regista emergente" per il suo film Piccolo corpo, ambientato in Friuli agli inizi del '900.

La storia originale

laura.samani-2

La trama

In un'isoletta della laguna di Grado e Marano Agata partorisce una bambina nata morta, e il prete della comunità di pescatori cui appartiene non può battezzarla. Ma la giovane donna non accetta che sua figlia resti "un'anima perduta nel limbo", vuole riconoscere la sua identità affinché non sia "mai esistita", e un uomo le indica la possibile soluzione: portare la piccola in Val Dolais, un'immaginaria valle della Carnia, fra le montagne innevate dell'estremo nord, dove "c'è una chiesa in cui risvegliano i bambini nati morti". Basta un respiro, e si può dare loro un nome, liberandoli dal limbo. Agata intraprenderà il viaggio verso quel santuario a metà fra il religioso e il pagano, con la sua creatura dentro una scatola di legno, e sulla strada incontrerà Lince, un personaggio con molti segreti da difendere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

David di Donatello, vince il film friulano "Piccolo corpo"

UdineToday è in caricamento