A Villa Manin un film sulla vita di Mirò

  • Dove
    Villa Manin
    Indirizzo non disponibile
    Codroipo
  • Quando
    Dal 19/12/2015 al 20/12/2015
    17
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Sito web
    villamanin.it

Il prossimo appuntamento, sabato19 e domenica 20 dicembre alle 17, sarà la proiezione di un film, “Miró, la metamorfosi delle forme” (titolo originale: Miró, l’homme qui a renversè la peinture) per la regia di Yves De Peretti, prod. Les Films d’Ici, Centre Pompidou, Mallerich Films, Televisiò de Catalunya, FRA, 2004. La durata della versione italiana è di 52.

Il film si apre sulle immagini di Miró intervistato negli anni ottanta a Palma di Maiorca l’isola materna dove si era trasferito fin dal 1956. Con immagini di repertorio inedite e interviste a David Fernandez Miró (nipote), Jacques Dupin (biografo), Diego Masson (musicista), Rosa Maria Malet (Fondazione Miró di Barcellona), Antoni Tapies (pittore), Agnès de la Beaumelle (Centre Pompidou Parigi) viene ripercorsa la sua straordinaria biografia artistica. Il documentario è stato realizzato in occasione della mostra parigina “Joan Miró 1917-1934, la naissance du monde” organizzata al Centre Pompidou nel 2004.
La pellicola ripercorre la vita e l’opera dell’artista catalano e soprattutto mostra quello che s’intravede nelle opere esposte nella Villa: il Miró che ancora non ha definitivamente rinunciato alla forma pur essendo da sempre svincolato dal reale e libero dalle convenzioni pittoriche. L’artista che lascia spazio al poeta e che, ispirato da un momento iniziale – una sorta, come lui stesso sostiene, di effetto shock, che poteva attivarsi dall’incontro con un qualsiasi oggetto, anche soltanto un’immagine su un giornale- cominciava a vagare in spazi fantasmagorici, a sognare da sveglio e a ricreare le forme viste in una trasfigurazione che le faceva divenire “il totalmente altro” ma anche il fantastico, il ludico, l’essenziale, il vero.

Amico di poeti come Leiris, Artaud, Desnos e Tzara, più che di pittori, Miró è uno dei più grandi personaggi dell'arte del '900. La sua personalità complessa si percepisce anche in questa proiezione, in cui emerge il forte radicamento alla cultura popolare. Nonostante i suoi continui viaggi a Parigi per ottenere il riconoscimento del proprio lavoro, Miró non tradì mai le proprie origini catalane. Ogni estate, nella quiete della fattoria di famiglia presso Tarragona, ritrovava la necessaria calma per concentrarsi, ispirato dalle bellezze della natura. Nutriva dubbi sull'astrattismo e inventò un proprio universo di simboli. Il video alterna immagini della Catalogna a contributi di critici ed esperti della sua arte. Ma sono le parole stesse di Miró ad aiutarci nella ricerca delle sue fonti d’ispirazione.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Natale e Capodanno a Lignano Sabbiadoro: gli eventi 2019

    • Gratis
    • dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
  • Fums, profums, salums e formadi - Sapori e formaggi di montagna a Sutrio

    • Gratis
    • 1 dicembre 2019
  • Come diventare autisti soccorritori in ambulanza

    • dal 7 novembre al 13 dicembre 2019
    • udine
  • 14esima Fiera del Lavoro ALIg: oltre 70 aziende e 460 posti di lavoro disponibili

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Nuovo Giovanni da Udine
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    UdineToday è in caricamento