rotate-mobile
Cinema

Al Visionario "Effetti speciali", cinema e pensieri su disabilità, riabilitazione, inclusione

Tre film per tre appuntamenti al Visionario di Udine organizzati in collaborazione con La Nostra Famiglia di Pasian di Prato. Si parte lunedì 15 novembre con The Specials - Fuori dal comune

Lunedì 15 novembre al Visionario primo appuntamento con Effetti Speciali, cinema e pensieri su disabilità, riabilitazione, inclusione, rassegna cinematografica realizzata in una collaborazione tra il Presidio di Riabilitazione La Nostra Famiglia di Pasian di Prato e il C.E.C. - Visionario, e giunta alla sua sesta edizione.

Tre gli appuntamenti in programma (lunedì 15, 22 e 29 novembre alle ore 20.30), tre i film che saranno proiettati sul grande schermo: The Specials - Fuori dal comune di Olivier Nakache e Eric Toledano (Quasi Amici), che firmano un’opera dalle emozioni semplici ma intense, ispirata dalle esperienze reali di associazioni specializzate nella cura dei giovani autistici, in particolare quelli provenienti da contesti svantaggiati; Penguin Bloom di Glendyn Ivin, che racconta una straordinaria storia vera di guarigione e rinascita con protagonista Naomi Watts; e I WeirDO di Liao Ming-yi, love story eccentrica – e amatissima dal pubblico del Far East Film Festival, dov’è stata presentata – che racconta l’amore di due ragazzi “strani”, affetti da disturbo ossessivo compulsivo.

Una chiave di lettura diversa

I film sono stati appositamente selezionati per accompagnare lo spettatore in un percorso il cui filo rosso è rappresentato dalla disabilità, in quanto diversità, dal tema dell’incontro e delle relazioni tra esseri umani come la vera chiave di volta per una convivenza dignitosa e per una esistenza degna di essere vissuta perché capace di non risentire delle piccole o grandi diversità. Per questa sperata presa di coscienza il cinema rappresenta un aiuto fondamentale perché da sempre ha la capacità di far intravvedere mondi, far leggere tra le righe, suggerire con forza punti di vista nuovi e chiavi di lettura diverse.

Le tre serate saranno introdotte da Anna Antonini, che attualmente collabora con le Mediateche di Udine e Gorizia a progetti didattici dedicati all'inclusione e all'intercultura e in passato ha insegnato Documentazione cinematografica presso il Dams di Udine e Didattica dell'immagine e della comunicazione presso la facoltà di Scienze della Formazione Primaria dell'Università di Trieste.

La collaborazione con La Nostra Famiglia

La stretta collaborazione tra La Nostra Famiglia e il Cec è maturata negli anni all’insegna della comune volontà di adoperarsi per far crescere la cultura della riabilitazione, cioè un cammino che parte dalla cura dell’individuo, per seguire poi la storia della sua famiglia, per sostenere la formazione degli operatori, per verificare l’evolversi dell’attività ma anche per favorire la conoscenza della riabilitazione e la diffusione dello spirito solidaristico nel territorio.

Per dei biglietti online consultare il sito www.visionario.movie oppure facebook.com/VisionarioUdine. Ricordiamo che per accedere al Visionario è necessario mostrare il Green Pass, la certificazione verde Covid-19. Per la visione dei film rimane obbligatoria la mascherina (chirurgica o ffp2).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Visionario "Effetti speciali", cinema e pensieri su disabilità, riabilitazione, inclusione

UdineToday è in caricamento