Venerdì, 24 Settembre 2021
Cinema Ronchis

Profumo di Hollywood, in Friuli si gira in questi giorni un film da un romanzo di Hemingway

La regia del film "Di là dal fiume e tra gli alberi" è affidata alla spagnola Laura Ortiz. Protagonista sarà Liev Schreiber, star holliwoodiana e della serie tv Ray Donovan.

"Di là dal fiume e tra gli alberi", il penultimo romanzo di Ernst Hemingway, diventa un film. La pellicola è girata interamente in Italia, tra Venezia, la campagna veneta e un po' di Friuli In questi giorni infatti la troupe si è spostata nelle nostre zone, lungo il Tagliamento, nella Bassa Friulana. Le riprese sono cominciate lo scorso novembre, girate dalla regista spagnola Paula Ortiz. Ad interpretarlo, tra gli altri, Liev Schreiber, noto al grande pubblico per essere attore hollywoodiano di lungo corso e protagonista della serie tv Ray Donovan. Il budget previsto per la produzione è di 12 milioni e 500mila euro.

Il cast

Il cast è di primo livello. A Liev Schreiber, nei panni del colonnello Richard Cantwell, si affiancano nel ruolo della nobildonna veneziana che lo farà innamorare l'attrice rivelazione del cinema italiano Matilda De Angelis, già premiata a Berlino nel 2018 come "Shooting Star" e recentemente emersa all'attenzione del pubblico statunitense per il suo ruolo di primo piano nella serie Hbo "Undoing", accanto a Nicole Kidman e Hugh Grant. Completano il cast le icone del cinema italiano Laura Morante e Giancarlo Giannini, e lo spagnolo Javier Camara, attore feticcio di Pedro Almodovar e recentemente visto nei panni del cardinale Gutierrez in "The new Pope" di Paolo Sorrentino.

La trama

Ambientato alla fine della Seconda Guerra Mondiale nel Nord–Est d'Italia, "Di là dal fiume e tra gli alberi" (Across the river and into the trees, nella versione originale) tratto dall'omonimo capolavoro letterario, segue la vicenda del colonnello Richard Cantwell, eroe di guerra dall'umorismo pungente che, giunto alla fine della sua vita a causa di una malattia terminale, decide di tornare a visitare Venezia e trascorrere il tempo che gli resta in una quieta solitudine. Ma proprio a Venezia incontrerà una meravigliosa nobildonna, che gli offrirà speranza, redenzione e una via di fuga dagli orrori della guerra. Lo scrittore perse spunto dall’incontro a Latisana, nel 1948, con Adriana Ivancich, che divenne la musa ispiratrice del romanzo, pubblicato nel poi nel 1950.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profumo di Hollywood, in Friuli si gira in questi giorni un film da un romanzo di Hemingway

UdineToday è in caricamento