Casa Moderna 2019, dal 5 al 13 ottobre la 66esima edizione

Sabato 5 ottobre riparte la fiera dedicata alla casa a 360 gradi con stand aperti fino al 13 ottobre. La 66esima edizione di Casa Moderna, la fiera più importante del Nord Est nel settore casa-arredo, anche quest'anno proporrà ai propri visitatori soluzioni, consigli, stimoli e idee per il futuro, assieme al sostegno per l'economia del territorio e le aziende del settore. "Da un lato, si va in continuità, dall'altro si continua a innovare. Casa Moderna è un punto di incontro per parlare di innovazione", fa sapere Lucio Gomiero, amministratore unico di Udine e Gorizia Fiere.

Gli stand

Come per le passate edizioni, si potranno osservare e scoprire le migliori soluzioni d'arredo per interni ed esterni, ma anche le diverse proposte delle imprese del territorio. Le quasi 20mila imprese del comparto "abitare" in regione, infatti, costituiscono una realtà economica significativa e rappresentano diversi settori. Anche se la crisi globale ha colpito anche queste imprese, la decrescita del settore casa è stata piuttosto contenuta, e alcuni sub-settori sono persino cresciuti, come l'impiantistica, le riparazioni, la domotica, sostenibilità, wellness, giardinaggio e costruzioni specializzate. Durante la fiera, quindi, si potranno osservare i settori espositivi che riguardano la casa a 360 gradi: arredamento, arredo bagno, arredo giardino, biancheria per la casa, complementi d'arredo e oggettistica, cucine, design, edilizia, illuminazione, impiantistica, istituzioni e associazioni di categoria, pavimenti, scale, serramenti, piscine e saune, tappeti e tendaggi, servizi di consulenza e di fornitura, stufe e caminetti. "Casa Moderna rappresenta uno spaccato importante della nostra regione, e si tratta di un momento per verificare la situazione del diversi settori e l'economia della nostra regione", dichiara Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di Commercio di Pordenone e Udine. Per il primo cittadino di Martignacco, invece, "il polo fieristico è una vetrina delle eccellenze del nostro territorio, e deve diventare un luogo aggregativo per la cultura, il turismo e le istituzioni".

Le novità

Come per le passate edizioni, dentro Casa Moderna si potrà trovare Casa Biologica, giunta alle 19esima edizione e presente al padiglione 8, la quale rappresenta il settore della bioedilizia e delle costruzioni ecosostenibili. Inoltre, la quarta edizione di Casa Sicura (padiglione 2) dedicata ai sistemi di sicurezza per la casa. Novità di quest'anno, invece, sarà il nuovo percorso espositivo Casa Verde, dedicato alla tendenza che unisce artigianato, innovazione, design, forme, materiali, piante e fiori per offrire soluzioni d'arredamento outdoor. Casa Verde sarà presente al padiglione 4 e nelle aree esterne. La Regione, inoltre, sarà presente anche per questa edizione di Casa Moderna con un'area info-espositiva sulle politiche abitative e mutui casa.

Valorizzazione del legno

Casa Moderna ospita per questa edizione la Filiera Solidale PEFC, al fine di valorizzare la risorsa legno. L'uragano Vaia dell'ottobre 2018 ha provocato danni molto ingenti al patrimonio forestale, soprattutto nel Nord Est Italia e nelle montagne del Friuli. In quest'area, oltre il 60 per cento delle foreste sono certificate PEFC, ossia la massima certificazione che riguarda la gestione sostenibile delle foreste. Proprio per questo, PEFC ha deciso di lanciare il progetto "Filiera Solidale", chiedendo alle aziende certificate di acquistare legname proveniente dagli alberi schiantati in sostituzione di legno di importazione, al fine di aiutare questo territorio. Si tratta, quindi, di un occasione per trasformare la tragedia in un'opportunità. Alla fiera, poi, si troveranno dei taglieri al prezzo di vendita di un euro. Il ricavato, andrà in aiuto al comune più colpito da Vaia: Forni Avoltri.

Promozioni

Anche per questa edizione ci sono diverse promozioni: i giovani under 35 potranno visitare gratuitamente la fiera nella giornata di martedì 8 ottobre; c'è il "biglietto famiglia", che consente ai genitori con figli di entrare al costo unico di 10 euro; ingresso ridotto per le serate dei giorni feriali, per gli studenti universitari e gli over 65. Inoltre, architetti, ingegneri, geometri e periti industriali appartenenti agli Ordini e Collegi del Friuli potranno visitare la fiera gratuitamente.

Parcheggi e bambini

I parcheggi esterni alla fiera (circa 3mila posti auto) sono gratuiti. Se si decide di arrivare in autobus, si potrà usufruire della linea 9/F della Saf. Infine, come gli anni scorsi, ci sarà il Baby Parking gratuito e attivo tutti i giorni al padiglione 4. Orari: da lunedì a venerdì 15.00-19.00; sabato e domenica 10.00-19.00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Alla scoperta delle erbe commestibili, tre passeggiate con Legambiente Udine

    • dal 2 maggio al 13 giugno 2021
  • Castelli Aperti torna con una new entry

    • dal 5 al 6 giugno 2021
  • Anche un Picasso inedito nella nuova mostra di Illegio

    • 16 maggio 2021
    • Casa delle Esposizioni di Illegio
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento