Camino contro corrente XII "In_sicurezza 2020", attenzione pericolo assembramenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Si svolgerà sabato 13 febbraio dalle ore 17:00 il quinto e penultimo appuntamento per questa edizione del Festival Camino Contro Corrente In_sicurezza organizzato dall'associazione Kairos Arte & Spettacolo con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, trasmesso in diretta online sul canale youtube di CaminoControCorrente, con accesso gratuito. Ad aprire il pomeriggio come sempre, un'amara video performance del Collettivo Rituale, Niente con Stefano Bindi testo e voce off. Aquileia sott'acqua è il titolo di una serie di illustrazioni della fotografa ed illustratrice Valentina Merzi in collegamento da Venezia. La Merzi trae ispirazione dalla quarta campata della Basilica patriarcale di Santa Maria Assunta che nei secoli è stata distrutta e ricostruita ben quattro volte sovrapponendo le nuove costruzioni ai resti delle precedenti: tra il pavimento e il soffitto sono quindi racchiusi oltre mille anni di vicende storico-artistiche nel più antico ed esteso mosaico paleocristiano del mondo occidentale (ben 760 m²). Il lavoro si configura come visione distopica di un’Aquileia invasa (stavolta dalle acque e non dai veneziani) per la seconda volta e tesse un filo rosso tra passato e futuro immaginario attraverso la rielaborazione grafica delle presenze marine negli affreschi della Basilica di Aquileia. La presentazione di Aquileia sott'acqua sarà intervallata da un momento musicale, due canzoni composte a distanza di 40anni, Venezia Istanbul di Franco Battiato, che sovrappone l’una sull’altra le anime delle due città, per poi avventurarsi in un viaggio fatto di frammenti di esperienze e di immaginari accostati senza apparente filo logico e Istifa! del Boğaziçili müzisyenlerden (studenti e professori dell'università del Bosforo). Le due canzoni tessono un filo tra le due città più emblematiche forse del Mediterraneo, avvinte da una rete di simmetrie, relazioni, opposizioni che ci portano al ricordo delle antiche mire espansionistiche di Venezia a confronto con le attuali di Istanbul, governata da un potere assolutista che tenta di sopprimere le istanze culturali del paese e contro il quale i Boğaziçili müzisyenlerden hanno composto sulle note della canzone dei Metallica For Whom the Bell Tolls il grido di protesta che andremo ad ascoltare. A seguire Recital di canto per AVAPO Venezia, un breve concerto del soprano Francesca Scaini e del contralto Giovanna Dissera Bragadin, dedicato ad AVAPO Venezia, associazione che da oltre un trentennio ha l’obiettivo di «migliorare la qualità della vita del malato oncologico e dei suoi familiari ed essergli vicino per assicurare sostegno, rispetto e dignità.» .Reynaldo Hahn, Benedetto Marcello, Barbara Strozzi, Antonio Vivaldi, Francesco Zorzini e Claudio Monteverdi. Autori veneziani come Marcello e Vivaldi o musiche composte per la città lagunare, come negli altri brani, che ci raccontano la fragilità di una città in parallelo con la fragilità del malato oncologico. Il pomeriggio si concluderà con Venezia Salva, opera da camera in un prologo, 3 atti e un epilogo, illustrata da Paolo Notargiacomo, musica e libretto, nonché direttore, in collegamento dalla stessa Venezia; con il soprano Stefania Cerutti con noi in collegamento da Padova, il basso Giacomo Pieracci, come voce off Simone Bovo, il coro del Camino Kammerchor, l' Ensemble di Camino e tracce audio da VSM, Venice Sound Map, mappatura sonora della città di Venezia. La musica, dispiegando una ricca varietà di stili e di timbri, comunica l’essenza profonda di ogni momento del dramma, creando un tessuto di temi e motivi ricorrenti che manifesta i significati aperti e nascosti dell’opera, invitando lo spettatore a un riflessione profonda sui valori essenziali dell’essere in relazione con gli altri. L'opera tuttora in corso di stesura si ispira alla tragedia incompiuta Venise sauvée di Simone Weil e ad altri suoi scritti filosofici. Associazione culturale Kairos - Kairos Arte&Spettacolo https://associazioneculturalekairos.com/

Torna su
UdineToday è in caricamento