In Grecia successo oltre ogni previsione per l'album "Buona vita"

Nasce a Udine una produzione discografica internazionale che sta spopolando in Grecia, a Cipro e in Turchia. E' una produzione dell'udinese Alberto Zeppieri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Successo oltre ogni più rosea previsione per il progetto internazionale "BUONA VITA", nato a Udine e con una forte componente regionale.
L'album, distribuito da EGEA Music nei negozi italiani da ieri, 10 giugno, è già disponibile anche in forma digitale in 240 Paesi nel mondo!
In Grecia, Cipro e Turchia il cd sarà disponibile a partire da lunedì 24 giugno e verrà distribuito nei negozi (a cura di Universal Music) ed anche nelle edicole, come allegato editoriale dei principali quotidiani locali.
A giudicare dall'entusiamo col quale il lavoro è stato accolto, già si parla di un possibile secondo volume entro la prossima estate.
Il project leader, il discografico udinese Alberto Zeppieri, sta già "facendo la lista della spesa" dei possibili brani e dei possibili partner, assieme all'artista ellenica.
Nel sito ufficiale di KAITI GARBI, che molti chiamano "l'Ornella Vanoni greca", in home page e come notizia principale trova posto questo nuovissimo progetto "BUONA VITA", nato a Udine dall'associazione culturale "Numar Un" e realizzato assieme alla "Tetraktys" di Atene e ad Alberto Roveroni, con registrazioni effettuate in Grecia e al "QRecording" Studio di Milano, di proprietà dei Pooh.
Nel disco anche un'importante collaborazione con il "Coro Polifonico di Ruda", diretto da Fabiana Noro. Il coro chiude il disco interpretando - a sorpresa - la canzone più importante della lunga carriera della Garbi (23 album al suo attivo, tutti dischi d'oro o di platino), che nell'adattamento italiano di Zeppieri prende il titolo di "Perduta".
Torna su
UdineToday è in caricamento