menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto © F. GALLINA

Foto © F. GALLINA

Buena vista da tutto esaurito. Energia pura a Trieste con la Diva

Sul palco 12 musicisti e cantanti cubani, tra cui Omara Portuondo, la leggendaria voce del gruppo, che ha incantato e fatto ballare il pubblico triestino e non solo. In tanti sono rimasti fuori ad ascoltare i ritmi latini

Un concerto da tutto esaurito, quello di martedì sera al Castello di San Giusto a Trieste. Lo scenario ideale per ospitare i Buena Vista Social Club, il gruppo che prende il nome dal popolare club dell'Avana che negli anni '50 è stato il tempio della musica afrocubana e che ha affascinato a tal punto il regista Wim Wenders da farci un film.



Sul palco 12 musicisti, cantanti e persino un mitico ballerino, tra nuove e vecchie leve del Buena Vista Social Club. Diverse generazioni s'incontrano nel Buena Vista, dove il trombettista Guajiro Mirabal, il trombonista Jesus Aguaje Ramos e il virtuoso del laud Barbarito Torres condividono la loro esperienza a talenti del calibro di Carlos Calunga, attualmente una delle voci cubane più amate, e del pianista Rolando Luna; mentre nuovi musicisti sono entrati nel gruppo, facendo propria l'eredità di Rubén González, Ibrahim Ferrer and Compay Segundo, con i quali è iniziata questa lunga storia. La vera diva che dagli anni Novanta accompagna il gruppo è Omara Portuondo, che martedì sera ha fatto da traino al un pubblico triestino, che si è lasciato andare tra balli latini, applausi e canzoni imparate a memoria. Non saranno stati caldi come i cubani, ma si sono fatti sentire.

D'altronde i Buena Vista in repertorio hanno canzoni come Candela, con cui si è chiuso lo spettacolo, Dos Gardenias, Chan Chan, El quarto de Tula e molto altro. Portuondo poi non si è lasciata scappare l'occasione di improvvisare, dire qualche frase in italiano e inserire pezzi di canzoni famose qua e là, tanto da coinvolgere il pubblico che ha avuto la fortuna di entrare, visto che in tanti sono rimasti ai cancelli, che ha ballato, cantato e immortalato tutto per più di un'ora e mezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento