Eventi

Areadanza, la nuova edizione debutta a Udine

Un cartellone ricco con ospiti internazionali e nazionali, progetti performativi under 35 e riti di comunità che coinvolgeranno professionisti e amatori della sesta arte

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

UDINE – “AreaDanza_urban dance festival”, organizzato dalla Compagnia Arearea e parte della rete Intersezioni, torna nell’estate 2021 con sei giornate e un cartellone ricco di spettacoli, fra cui due prime assolute (Cosmic Dancer e Attraverso), ospiti internazionali e nazionali, progetti performativi under 35 e riti di comunità che coinvolgeranno professionisti e amatori della sesta arte. Per la nuova edizione del Festival – sostenuta della Regione Fvg e dal MiC - i direttori artistici, Marta Bevilacqua e Roberto Cocconi, hanno scelto i parchi e i giardini per incoraggiare artisti e pubblico a una visione olistica del corpo. Saranno Udine (dal 23 al 25 luglio, grazie al sostegno organizzativo dell’Ente Regionale Teatrale del Fvg), Valvasone (6 agosto), Venzone (7 agosto) e Palmanova (8 agosto) a fare da scenario al programma della undicesima edizione. LA PRIMA ASSOLUTA DI COSMIC DANCER - Il debutto è in programma nel capoluogo friulano con una prima assoluta: Cosmic Dancer (ingresso 10 euro, con prenotazione obbligatoria al 3457680258), secondo capitolo della trilogia sulla musica della contestazione avviata nel 2020 con “Noi siamo il Tricheco…”. I danzatori della compagnia, venerdì 23 luglio, alle 21.30 (già sold out!), e in replica alla stessa ora anche il 24 e il 25, torneranno ad “abitare” uno dei più bei giardini della città, il Ricasoli (ingresso da via Lovaria) con un’opera pop, come ha spiegato lo stesso Roberto Cocconi che ne ha curato la coreografia: «Abbiamo interpretato con sensibilità attuale i principi estetici degli artisti glam degli anni ’60-’70 per restituire un profilo eterogeneo di personaggi e portare in scena piccole storie di fascinosa intensità, indossando costumi esagerati per un artificio incandescente. Quadri in cui il ridicolo e il sublime si fondono per diventare indistinguibili e restituire così azioni dove tutti possono uscire dall’ordinario entrando in contatto diretto con fantasie di fama e stravaganza». GLI OSPITI - La programmazione di sabato 24 luglio comincerà alle 18.30 sempre ai Giardini Ricasoli con Bianchisentieri uno spettacolo che gode del patrocinio dell’associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale e indaga i temi della conservazione e della trasmissione della conoscenza. La trasposizione in un’immagine surreale darà vita a un “animale” raro che trascina un abito fatto con pagine di libri ormai dismessi, simbolo della memoria del passato e depositari del sapere. La performance è molto evocativa e crea suggestioni visive incastonandosi negli ambienti naturali e nelle architetture con versioni coreografiche e sonore diverse, pensate come site specific. A seguire andrà in scena il progetto vincitore del Bando AreaDanza 2021: si tratta di Manbuhsa, con Giacomo Todeschi e Pablo Girolami, che ha curato anche la coreografia. Un cammino vibrante di inconsapevoli emozioni, innocenza e giocosità: dall’immagine di un esodo urbano, di un viaggio verso il proprio paese di origine, sarà esplorata la sensazione d’insicurezza e di negatività latente dell’urbanizzazione. Da questo conflitto nasce una sensazione di fiducia che porta ad una relazione educativa, volta alla riflessione personale e alla scoperta di sé (per entrambi gli spettacoli, ingresso 10 euro, con prenotazione obbligatoria al 3457680258). Chiudere la giornata spetterà a un nuovo appuntamento con Cosmic Dancer. THE NELKEN LINE - Domenica 25 luglio, dalle 17.30 alle 19, in largo Ospedale Vecchio, spazio a un evento partecipativo e gratuito (con prenotazione obbligatoria sul sito arearea.it) organizzato da Arearea in collaborazione con la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. A condurre il progetto “The Nelken Line” in città sarà Julie Stanzak, storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal. Grazie a un tutorial, i partecipanti impareranno la celebre passeggiata gestuale Nelken line. Poi (dalle 19.30) tutti insieme danzeranno lungo le vie del centro (piazza Libertà, Mercatovecchio, San Giacomo e via Sarpi). Il risultato sarà filmato e trasmesso alla Pina Bausch Foundation, ideatrice del progetto nel 2017, che lo archivierà e lo distribuirà, creando così una comunità internazionale in movimento che condivide la profonda umanità di Pina. A chiudere la tre giorni udinese un nuovo appuntamento ai Giardini Ricasoli con Cosmic Dancer. “AreaDanza_urban dance festival” si trasferirà, il weekend successivo, nei borghi: il 6 agosto a Valvasone, il 7 si sposterà a Venzone, per chiudere l’8 agosto a Palmanova. IL FESTIVAL - “AreaDanza_urban dance festival” è partner della rete Intersezioni e ha sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Ministero della Cultura (MiC), ma anche il supporto organizzativo dell’Ente Regionale Teatrale del Fvg per gli eventi che si svolgeranno nel capoluogo friulano. Ulteriore sostegno al Festival urbano arriva dai Comuni di Valvasone e Palmanova e dalla Pro Venzone. Il Festival è realizzato in collaborazione con i Teatri di produzione del Fvg: CTA di Gorizia, Ortoteatro di Pordenone, Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe. Per info e prenotazioni: 345 7680258 | info@arearea.it | Facebook |

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Areadanza, la nuova edizione debutta a Udine

UdineToday è in caricamento