Aquileia Film Festival, quattro serate di cinema, archeologia, arte e grandi divulgatori scientifici

  • Dove
    Piazza Capitolo
    Aquileia
  • Quando
    Dal 23/07/2019 al 26/07/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
Foto di Gianluca Baronchelli

Ai nastri di partenza la decima edizione dell’Aquileia Film Festival, la rassegna di cinema arte e archeologia, organizzata dalla Fondazione Aquileia in collaborazione con Archeologia Viva e Firenze Archeofilm, con il patrocinio del Comune di Aquileia e il sostegno dell’azienda Jermann.

Le serate

Il format è quello ormai rodato: quattro serate dal 23 al 26 luglio in cui cinema, archeologia, arte e grandi divulgatori scientifici intervistati da Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva, animano il sito UNESCO che quest’anno celebra i 2.200 anni dalla sua fondazione. 

La location

La splendida piazza della Basilica dei Patriarchi ogni sera dalle 21 si trasforma in una sala cinematografica a cielo aperto e il pubblico è chiamato a scegliere il vincitore del Premio Aquileia, un mosaico realizzato dalla Scuola Mosaicisti del Friuli, tra i film in concorso, scelti tra il meglio della produzione cinematografica internazionale a tema archeologico e storico. L’ingresso alla manifestazione è libero e gratuito e, in caso di pioggia, le proiezioni si svolgeranno nella Sala Romana affacciata su piazza Capitolo. 

Antonio Zanardi Landi

«La rassegna è l’occasione – sottolinea il presidente della Fondazione Aquileia Antonio Zanardi Landi - per esplorare da diverse prospettive, attraverso film e interviste con esperti, la storia, l’arte  e l’archeologia, per ricordare il valore del nostro patrimonio culturale e farlo conoscere unendo contenuti rigorosamente scientifici alla spettacolarità del cinema. In questi anni il pubblico ci ha sempre dimostrato che esiste grande interesse e attenzione per proposte culturali di qualità e ci auguriamo che questa decima edizione ne sia la conferma. Ricordo anche che prima del Festival  è possibile visitare la bellissima mostra “Magnifici Ritorni” aperta al Museo Archeologico Nazionale che offre uno sguardo sull’Aquileia di 2200 anni fa grazie ai reperti provenienti dal Kunsthistorisches Museum di Vienna».

Il programma completo

L'apertura

La serata di apertura martedì 23 luglio sarà realizzata anche quest’anno in collaborazione con Sky Arte: alle 21.00 ci immergeremo nella Venezia del 1500  con la proiezione di “Tintoretto – un ribelle a Venezia”: il docu-film farà immergere gli spettatori nella Venezia rinascimentale e nei luoghi che conservano la memoria di Tintoretto, dall’Archivio di Stato a Palazzo Ducale, da Piazza San Marco alla Chiesa di San Rocco, fra le trame di un’esistenza carica di talento, vissuta dall’artista interamente nella sua città natale.

Medio Oriente

Mercoledì 24 luglio alle 21 si aprono le tre serate dedicate all’archeologia: sul grande schermo “Mesopotamia. Appunti di un patrimonio violato” del regista Alberto Castellani: un’indagine sul “passato” e sul “presente” della Mesopotamia e in particolare sulla grande stagione della nascita e dello sviluppo della cultura urbana in Iraq. Grazie al secolare apporto della ricerca archeologica emerge nella “terra tra i due fiumi” una lunga storia fatta di insediamenti e di figure entrate nel mito. A seguire il cortometraggio di produzione francese “Creta, il mito del labirinto”: tra il 3000 e il 1400 a.C., l’isola fu la culla della prima grande civiltà del mondo greco, quella minoica. Primo popolo europeo a padroneggiare la scrittura, hanno costruito sontuosi edifici dall'architettura complessa e monumentale che i recenti scavi sono riusciuti a decodificare. Giovedì 25 luglio alle ore 21 sul grande schermo “Oman, il tesoro di Mudhmar”, il docu-film di produzione francese segue l’équipe di giovani archeologi ai quali il deserto riserverà non poche sorprese nel corso di questa emozionante avventura archeologica nel cuore del Medio Oriente. In chiusura il cortometraggio turco Vivere tra le rovine conduce lo spettatore nell’antica regione della Pisidia, sulla catena montuosa del Tauro nel sud-ovest della Turchia. Il film esamina la complessa relazione tra archeologia e società contemporanea, concentrandosi su come le comunità che abitano vicino ai siti archeologici siano influenzate dal contesto in cui vivono. Serata finale venerdì 26 luglio dedicata all’antico Egitto: in apertura alle 21 proiezione del film di produzione inglese Tutankhamon, i segreti del faraone: un re guerriero Il suo favoloso tesoro, scoperto intatto quasi un secolo fa, ne ha fatto il faraone più famoso e più studiato della storia. Il corredo della sua tomba è una fonte inestimabile di informazioni sull’antico Egitto, ma anche su questo giovane re, il cui regno è ancora un mistero per gli archeologi. E poi Il palcoscenico sarà poi tutto per Alberto Angela. Tutte le informazioni su www.fondazioneaquileia.it

Ospiti

Martedì 23 luglio ospiti della rassegna Roberto Pisoni, direttore di Sky Arte HD dal 2012, anno di partenza del canale, e alla guida dello Sky Arts Production HUB (polo internazionale per la produzione di contenuti culturali) sin dalla sua creazione avvenuta nell’aprile del 2015 e Melania Mazzucco, scrittrice, premio Strega e sceneggiatrice del film “Tintoretto, un ribelle a Venezia”. Parleremo della potenzialità del cinema nella diffusione della conoscenza dell’arte e  di come è nata e si è sviluppata l’idea del film. 

Mercoledì 24 luglio a causa di un imprevisto appena comunicato purtroppo Paolo Matthiae, l’archeologo scopritore di Ebla non potrà partecipare e verrà comunicato quanto prima il nuovo ospite.

Giovedì 25 luglio conversazione-intervista con Marcello Barbanera, professore di Archeologia e storia dell'arte greca e romana e direttore del museo d’arte antica all'Università La Sapienza di Roma con cui si parlerà di rapporto tra città antica e moderna e di come si sono trasformate le società che le compongono. Si parlerà anche di musei, come sono e come dovrebbero essere.

Venerdì 26 luglio il palcoscenico sarà tutto per Alberto Angela, presente al Festival nelle ultime sette edizioni, che ci parlerà della luna, protagonista dello speciale appena andato in onda su Rai1 e di “Cleopatra, la regina che sfidò l’eternità”, protagonista del suo ultimo libro edito da Harper Collins. Il popolare divulgatore fa sapere che vista l’ora tarda di conclusione della serata e i numerosi impegni, purtroppo non potrà fermarsi a firmare le copie dei libri.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Natale e Capodanno a Lignano Sabbiadoro: gli eventi 2019

    • Gratis
    • dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
  • Fums, profums, salums e formadi - Sapori e formaggi di montagna a Sutrio

    • Gratis
    • 1 dicembre 2019
  • Giovedì 21 novembre il Gruppo Unicomm inaugura un nuovo supermercato a marchio MEGA a Udine (UD)

    • solo domani
    • 21 novembre 2019
  • Come diventare autisti soccorritori in ambulanza

    • dal 7 novembre al 13 dicembre 2019
    • udine
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    UdineToday è in caricamento