3 aprile civico alternativo udinese contro i potenti del Friuli di ieri e oggi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Non come momento collaterale ma alternativo alle celebrazioni friulaniste programmate per l'anniversario di fondazione del principato patriarcale aquileiese, si comunica che, nella prossima ricorrenza patriottica friulana del 3 aprile, le Presidenze del Movimento Civico Culturale Alpino-Adriatico "Fogolâr Civic" e del Circolo Universitario Friulano "Academie dal Friûl", in segno di sfida ai potentati politici, economici, sociali e culturali del Friuli di ieri e di oggi, lunedì prossimo, 3 corrente, spiegheranno alle ore 17, sul piazzale del Castello di Udine, di fronte alla sede dell'antico Parlamento feudale friulano, una bandiera lunga dieci metri recante i colori della "Contadinanza" regionale ossia del popolo contribuente che solo grazie a violente rivolte ottenne d'incidere nelle decisioni sul proprio destino e sul proprio governo. Ricordando le particolari matrici democratiche partecipative della grande Udine del passato, bertrandiana e zamberlana, nuova Aquileia ed Atene del Friuli contro un feudalesimo sempre rinnovato, al dispiegamento del grande vessillo, cucito dalla "pasquottina" udinese Mirella Valzacchi, sarà particolarmente gradita la presenza del Sindaco o di eventuale delegato dell'Amministrazione della Capitale storica friulana, a dimostrazione del fatto che, dopo secoli, la città non dimentica il suo antico ruolo non di pacifica capitale di una "pax" tirannica del territorio ma di rivoluzionaria interprete ed ispiratrice delle sue istanze di libertà.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento