Lo yogurt Coop nasce a Friulinnovazione

Dal parco scientifico friulano la nuova linea di prodotti probiotici a marchio Coop

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

E' da poco nei negozi di tutta Italia la nuova linea di prodotti Coop EUFYR (yogurt e integratore alimentare) nata dalla collaborazione fra Coop, leader della grande distribuzione italiana e Turval Laboratories, azienda del Parco scientifico e tecnologico di Udine specializzata nella ricerca e nella produzione di probiotici. I nuovi prodotti sono la sintesi di una sinergia tutta friulana: l'incontro fra ricerca scientifica, impresa cooperativa e industria. Un'esperienza esemplare d'integrazione e applicazione della tecnologia favorita dalle competenze del territorio.

Nasce dal Parco scientifico e tecnologico di Udine EUFYR, lo "yogurt di nuova generazione" a marchio Coop, un prodotto alimentare innovativo che si basa sul principio attivo TURVAL B0399. Si tratta di un probiotico composto da lievito lattico e non da bifido batteri o fermenti lattici, brevettato dall'azienda di Alessandro Turello, la Turval Laboratories srl, insediata dal 2005 a Friuli Innovazione. EUFYR di Coop, a differenza degli altri prodotti sul mercato, è il primo yogurt in grado di mantenere l'equilibrio della flora batterica intestinale anche durante la terapia antibiotica e costituisce una grande innovazione nel settore dei probiotici.

Il risultato ottenuto, che rappresenta un tassello importante per Coop perché colpisce un segmento di domanda moderno come quello degli alimenti funzionali, è frutto di un'azione di sinergia "made in Friuli". Gli attori principali di questo processo sono diversi: l'Università di Udine, nel ruolo di supporto alle validazioni scientifiche del principio attivo; Turval, un'impresa innovativa del settore delle biotecnologie insediata all'interno del Parco scientifico e tecnologico di Udine che ha depositato il ceppo microbico e Coop Consumatori Nordest, una realtà molto vicina alle aziende del territorio. Coop ha saputo cogliere la carica innovativa degli studi condotti e la possibile applicazione su larga scala, coinvolgendo Coop Italia a scommettere sul lievito lattico probiotico che proviene dal Friuli.

"Si tratta del successo di un intero territorio - sottolinea la presidente di Friuli Innovazione, prof.ssa Cristiana Compagno, già rettore dell'ateneo friulano - e di una best practice di trasferimento tecnologico che dimostra come la ricerca di laboratorio possa e debba diventare volano di sviluppo economico. E' questa la catena di valore che dobbiamo favorire e finanziare. In tutto questo, le realtà come il Parco scientifico e tecnologico di Udine svolgono un ruolo chiave nell'ecosistema dell'innovazione, di accompagnamento e supporto. Un ruolo che può essere potenziato dalla collaborazione con altri attori lungimiranti come Coop Consumatori Nordest, il cui ruolo è stato fondamentale per far incontrare l'azienda Turval con Coop Italia".

"Con questa operazione - continua Roberto Sgavetta Vice presidente di Coop Consumatori Nordest - abbiamo dato ai nostri prodotti a marchio l'ennesimo contributo in termini di innovazione e di tutela per la salute e il benessere dei nostri consumatori. Chi ci conosce sa che siamo un'impresa credibile e innovativa, fortemente radicata sul territorio con cui ha continui scambi in termini di obiettivi, risorse e esigenze. La sinergia che si è creata è il perfetto esempio di come la visione, la forza e la competenza di diversi attori di un territorio possano realizzare un processo creativo in grado di produrre risultati concreti. Come non sperare che anche in futuro sia possibile replicare risultati come questo?".

Torna su
UdineToday è in caricamento