menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adriano Gigante nuovo presidente di Friuli Colli Orientali-Ramandolo

Il neo-eletto ha 55 anni e vignaiolo a Corno di Rosazzo e si occuperà di dare visibilità al consorzio, coltivato per il 58 per cento a vitigni a uva bianca. La varietà principale è il Friulano

Adriano Gigante è il nuovo presidente del Consorzio di tutela dei vini Friuli Colli Orientali-Ramandolo. Sposato, padre di due figlie, 55 anni, alla terza generazione di vignaioli nell’azienda di 25 ettari di Corno di Rosazzo. Succede all’uscente Pierluigi Comelli e sarà affiancato dai due vice presidenti, Germano Zorzettig e Sandro Vizzutti.

«Ringrazio le aziende associate per l’apprezzamento che mi hanno dimostrato – dice il neo presidente -. Per i prossimi tre anni del mio mandato intendo seguire le linee guida del lavoro portato avanti dal presidente assieme al Consiglio di amministrazione precedente, che hanno prodotto visibilità e ottima reputazione per il nostro Consorzio».

Il Friuli Colli Orientali-Ramandolo è un Consorzio a Doc i cui vigneti certificati si estendono su circa 1.900 ettari con una superficie di vitigni a bacca bianca pari al 58%. La restante parte (42%) è dedicata alla coltivazione di uve nere. La varietà più coltivata è il Friulano, seguita dal Merlot e dal Sauvignon per la cui caratterizzazione è attivo uno specifico progetto. Tra gli autoctoni è ben presente il Refosco dal peduncolo rosso e, nell’ultimo quinquennio, si segnala la costante crescita dello Schioppettino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento