Economia

Despar chiude il 2020 con risultati in crescita, utile netto a +19,5%

Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar in Fvg, Veneto ed Emilia Romagna ha presentato i risultati del 2020

Un 2020 ancora in crescita. Con un +5,3% nelle vendite a valore e un + 4,7% nel fatturato al pubblico, sale a doppia cifra l’utile netto raggiungendo un +19,5%. Sono 96 i milioni di euro destinati agli investimenti e 281 i collaboratori in più rispetto al 2019.

Questi gli indicatori principali che testimoniano l’ottimo andamento dell’esercizio 2020 chiuso da Aspiag Service Srl, concessionaria del marchio Despar per il Triveneto e l’Emilia Romagna. Risultati che permettono al player della Gdo di incrementare ulteriormente all’ 11,45% la propria quota di mercato nella trading area di riferimento.

«Guardiamo con fiducia al futuro»

«I risultati del 2020 – è il commento del presidente di Aspiag Service Harald Antley - confermano la solidità, l’efficienza e la capacità di adattamento della nostra azienda e la resilienza dei nostri collaboratori. La pandemia ha portato con sé nuove abitudini di vita e nuovi compromessi, molti dei quali continueranno ad accompagnarci anche nei prossimi anni. Noi vogliamo guardare con fiducia al futuro. Per questo ci concentreremo sui progetti di sviluppo della nostra rete commerciale, continuando a rafforzare la nostra presenza a Nord Est. Abbiamo in programma un importante piano di investimenti triennale da oltre 390 milioni di euro con l’obiettivo di creare una rete di punti vendita sempre capillare e innovativa. Solo per il 2021 prevediamo infatti di aprire 20 nuovi negozi e di ristrutturarne 14 tra diretti e affiliati».

Vendite a +5,3%

Nell’ultimo esercizio le vendite a valore sono cresciute del 5,3%, un dato che supera di un punto percentuale la media italiana che si attesta al +4,3%. I cambiamenti nelle abitudini d’acquisto a seguito della pandemia hanno fatto segnare una spesa media in forte crescita, con un aumento dello scontrino medio di circa 7,81 euro.  L’incremento delle vendite è dettato dalla crescita dei prodotti a marchio che con le 6.173 referenze a scaffale hanno infatti rappresentato per Aspiag Service il 25,6% dell’intero fatturato (+6,6% rispetto al 2019). Si tratta di un risultato raggiunto grazie a una nuova e più completa strategia di offerta, maggiormente in linea con i nuovi trend di mercato.

Gli effetti della pandemia da Covid-19 hanno portato Aspiag Service a riorganizzare i processi di vendita, adeguandoli alle restrizioni. In questo senso l’azienda ha accelerato il processo legato alla multicanalità delle vendite, garantendo i prodotti e i servizi anche tramite la spesa a casa: nel 2020 il canale e-commerce ha totalizzato vendite per 2,7 milioni di euro nel periodo aprile – dicembre, realizzato nei 34 punti vendita coinvolti nell’iniziativa, che hanno consegnato una media di 10.000 spese al mese.

Gli investimenti sul territorio

Gli investimenti nel 2020 hanno raggiunto quota 96 milioni di euro e sono stati impiegati principalmente per l'apertura, la ristrutturazione e la riqualificazione della rete di vendita e il rafforzamento della rete logistica. Nel corso dell’anno sono infatti stati aperti 19 nuovi punti vendita (9 diretti e 10 affiliati) nelle quattro regioni di competenza, consentendo alla rete capillare Despar di raggiungere i 570 esercizi commerciali complessivi.

Oltre 8 mila collaboratori, 1.967 nel solo Fvg

L’incremento delle attività ha comportato anche una crescita dell’occupazione; oggi Aspiag Service può contare su 8.517 collaboratori (+281 rispetto al 2019), così distribuiti sui quattro territori di presenza: 991 in Emilia-Romagna, 1.967 in Friuli Venezia Giulia, 1.800 in Trentino Alto Adige e 3.759 in Veneto. Una grande famiglia in rosa, visto che il 65% dei collaboratori è donna e una famiglia che vuole dare certezze, con il 91% dei contratti a tempo indeterminato e un bassissimo livello di turnover (sotto il 3%).

I risultati in Friuli Venezia Giulia

Nella regione Friuli Venezia Giulia il fatturato al pubblico nel 2020 ha sfiorato i 623 milioni di euro, sia per gli esercizi diretti che affiliati, anche grazie a una rete ancor più capillare sviluppata attraverso 3 nuove aperture (un punto vendita diretto nella provincia di Gorizia e due affiliati, uno a Grado e l’altro nella provincia di Udine) che hanno consentito di creare nuova occupazione arrivando a contare 1.967 collaboratori totali. Gli investimenti sul territorio hanno toccato quota 11,2 milioni di euro.

L’ attenzione al territorio si è concretizzata anche attraverso le molte iniziative di sensibilizzazione a favore delle comunità, come è stato per la partnership con tutte le Questure regionali per sostenere le campagne di informazione delle forze dell’ordine sulla sicurezza e la collaborazione con la Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia per l’utilizzo del numero unico di emergenza e il coinvolgimento dei giovani nel mondo del volontariato. Non ultimo le collaborazioni per il sostegno ai principali eventi del territorio come la Barcolana e Udine sotto le Stelle.

IL GRUPPO SPAR AUSTRIA

Aspiag Service è una controllata del gruppo austriaco SPAR, titolare delle insegne Despar, Eurospar e Interspar e presente in 9 paesi, tra cui l’Italia. Il Gruppo ha chiuso un 2020 molto positivo con i ricavi cresciuti complessivamente del +5,6% per un totale di 16,6 miliardi di euro. SPAR conta complessivamente 3.242 punti vendita e ha investito circa 720 milioni di euro nello sviluppo di nuovi store, così come nella ristrutturazione di quelli esistenti e dei centri distributivi, creando quasi 5.000 nuovi posti di lavoro per un totale di oltre 90 mila dipendenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Despar chiude il 2020 con risultati in crescita, utile netto a +19,5%

UdineToday è in caricamento