Economia

Le Terme di Arta ripartono grazie alla Git

Al taglio del nastro presenti la presidente Serrachiani e il vice Bolzonello

Taglio del nastro quest'oggi per la nuova gestione delle Terme di Arta. La struttura, amministrata fino a qualche giorno fa da Promoturismofvg, ora, al termine di una gara d'appalto, verrà gestita dalla società TermeFVG Srl che curerà l'attività per i prossimi nove anni, con possibilità di rinnovo per un altro uguale periodo. 

Per l'occasione, tra gli altri, era presente anche la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani"La ripartenza - ha commentatao la governatrice - è stata possibile grazie ad una missione di collettività che vede in una gestione pubblico-privato e alla quale si associa anche l'interesse degli albergatori locali la possibilità di dare nuovamente slancio ad una struttura di grande rilevanza per il turismo regionale".

Come ricordato dalla presidente, ciò che ha consentito di raggiungere questo risultato è stato un grande sforzo collettivo che ha visto impegnata la Regione, un consorzio di enti pubblici
e alcuni privati. "Da soli - ha detto Serracchiani - non saremmo riusciti a far ripartire nel modo corretto questa struttura, che ha una importanza strategica per il turismo in regione".

La presidente ha inoltre messo in evidenza il patto mare-montagna che si è venuto a creare con la presenza della Git di Grado nella TermeFvg. 

Infine, commentando la disponibilità espressa dagli albergatori della zona di entrare nel capitale sociale della Srl che gestisce le terme d'Arta, Serracchiani ha detto che ciò rappresenta una
vera iniezione di fiducia, in grado di rendere ancora più solida questa attività.

Soddisfazione per la nuova gestione è stata espressa anche dal vicepresidente della Regione. "Con l'assegnazione dell'attività alla TermeFvg - ha detto Bolzonello - abbiamo vinto, grazie alla
collaborazione di tutti, una sfida che in molti avevano definito impossibile. Con PromoturismoFvg abbiamo traghettato l'attività verso la nuova gestione. Siamo certi che quest'ultima metterà a
regime un prodotto, quello delle terme, molto significativo per il nostro sistema turistico regionale
".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Terme di Arta ripartono grazie alla Git

UdineToday è in caricamento