Stop allo sconto aggiuntivo, la benzina costerà ancora di più

Il vicepresidente della Regione Luca Ciriani dichiara l'impossibilità di proseguire con l'attuale politica di sconti. Si tornerà alla vecchia situazione, mancando ormai la copertura finanziaria

Il Friuli Venezia Giulia non è più in grado di sostenere lo sconto aggiuntivo introdotto a inizio febbraio sull'acquisto di carburanti per i residenti. Lo annuncia oggi il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani. "Siamo costretti - afferma in una nota - a tornare agli sconti che introducemmo a ottobre".

Secondo Ciriani, "non sono giunte in tempo le necessarie misure correttive da parte del Governo Monti per permettere al Friuli Venezia Giulia di salvaguardare non solo la categoria dei benzinai, ma anche il gettito regionale e statale proveniente dalle accise".

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

Torna su
UdineToday è in caricamento