rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Economia

Abs verso lo sciopero: carichi di lavoro, gestione buste paga, premio di risultato

Prosegue lo stato di agitazione indetto da Fim, Fiom e Uilm: lavoratori pronti a incrociare le braccia

Confermato lo stato di agitazione e pronto un primo pacchetto di scioperi in Abs. Ad annunciarlo la Rsu aziendale e le segreterie territoriali di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm, in un comunicato diffuso dopo le assemblee del 24, 25 e 26 novembre. «Assemblee – si legge nella nota, firmata da Francesco Barbaro (Fim-Cisl), David Bassi (Fiom-Cgil) e Giorgio Spelat (Uilm) – che hanno confermato la situazione di disagio dei lavoratori, dovuta alle continue decisioni unilaterali della direzione aziendale in tema di gestione della busta paga e di  erogazione del premio di risultato, oltre che alle criticità su carichi di lavoro, organici e formazione».

Infruttuosa, è stata definita dalle segreterie territoriali e le Rsu, la procedura di raffreddamento avviata con l’azienda, «che ha anzi confermato la volontà di Abs di imporre le proprie decisioni senza lasciare spazio alla contrattazione e al rispetto degli accordi sottoscritti». Da qui la prosecuzione dello stato di agitazione e i primi scioperi, che saranno annunciati già nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abs verso lo sciopero: carichi di lavoro, gestione buste paga, premio di risultato

UdineToday è in caricamento