Sereni Orizzonti è alla ricerca di personale: 350 posizioni aperte in tutta Italia

Il gruppo udinese cresce ancora, chiuso il 2018 con 160 milioni di fatturato

Torre di Mosto

Con 75 residenze dedicate alla terza età e oltre una decina riservate a minori, Sereni Orizzonti riveste un ruolo da protagonista nel panorama italiano di settore. “Ospitiamo oltre 5000 anziani, occupiamo 2900 persone e, ormai da 5 anni, cresciamo del 30% annuo. Chiudiamo il 2018 con un fatturato di gruppo di 160 milioni dichiara Massimo Blasoni, azionista di maggioranza del gruppo che costruisce e gestisce residenze sanitarie per anziani.

L’Azienda friulana continua con forza la sua espansione su tutto il territorio nazionale. E’ di due mesi fa l’inaugurazione della Rsa costruita a Rodano in provincia di Milano a cui è seguita la settimana scorsa l’inaugurazione dell’’ottava struttura sul territorio lombardo, nel bellissimo quartiere milanese di Lambrate. A ottobre ha aperto i battenti la residenza di San Mauro Torinese e per i primi di gennaio è previsto l’avvio dell’attività a Fiesco, nel cremasco, e a Genova a cui seguirà quella di due nuove realizzazioni in ultimazione in Veneto a Marcon e Cinto Caomaggiore. Gli 800 nuovi posti letto richiedono da subito oltre 350 assunzioni. Infermieri, fisioterapisti, operatori sociosanitari, personale ausiliario. I curriculum possono essere inviati al sito www.sereniorizzonti.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento