Corregionali all'estero, la Regione mette a disposizione 900 mila euro per le attività

L'importo sarà ripartito tra le associazioni e istituzioni, per le attività ordinarie e i progetti d'iniziative specifiche da svolgere nel 2015

Tra le associazioni e le istituzioni dei corregionali all'estero saranno ripartiti 900 mila euro per le attività ordinarie e i progetti d'iniziative specifiche da svolgere nel 2015.

Lo ha stabilito oggi a Trieste la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore a Cultura, Sport e Solidarietà, Gianni Torrenti.

Ai fini del finanziamento saranno considerate prioritarie le iniziative: rivolte alle giovani generazioni di discendenti dei corregionali emigrati; di promozione nel mondo delle specificità regionali, con particolare riferimento alla conoscenza e allo sviluppo socio-economico dei rispettivi territori; di sviluppo degli strumenti di comunicazione e d'informazione rivolti alle comunità dei corregionali all'estero.

Al momento della distribuzione delle risorse saranno valutate con priorità prevalente le iniziative, che verranno promosse e realizzate in collaborazione tra le associazioni con una progettualità unitaria.

Potrebbe interessarti

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento