Corregionali all'estero, la Regione mette a disposizione 900 mila euro per le attività

L'importo sarà ripartito tra le associazioni e istituzioni, per le attività ordinarie e i progetti d'iniziative specifiche da svolgere nel 2015

Tra le associazioni e le istituzioni dei corregionali all'estero saranno ripartiti 900 mila euro per le attività ordinarie e i progetti d'iniziative specifiche da svolgere nel 2015.

Lo ha stabilito oggi a Trieste la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore a Cultura, Sport e Solidarietà, Gianni Torrenti.

Ai fini del finanziamento saranno considerate prioritarie le iniziative: rivolte alle giovani generazioni di discendenti dei corregionali emigrati; di promozione nel mondo delle specificità regionali, con particolare riferimento alla conoscenza e allo sviluppo socio-economico dei rispettivi territori; di sviluppo degli strumenti di comunicazione e d'informazione rivolti alle comunità dei corregionali all'estero.

Al momento della distribuzione delle risorse saranno valutate con priorità prevalente le iniziative, che verranno promosse e realizzate in collaborazione tra le associazioni con una progettualità unitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento