menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alto Friuli: i dati dicono che le assunzioni continuano a crescere

Il rapporto sul terzo trimestre del 2015 lancia segnali positivi, come diffuso dalla Cisl

I dati sul lavoro in Alto Friuli fanno ben sperare in base a quanto diffuso dalla locale sezione della Cisl. Continua infatti a dare segnali di miglioramento il rapporto assunzioni-cessazioni dopo il 3/o trimestre di rilevazioni.

I  NUMERI. Il saldo alla fine del settembre scorso è positivo per 688 unità, frutto di un recupero di 119 contratti negli ultimi tre mesi. In leggera crescita l'agricoltura, in tenuta l'industria, in calo il comparto dei servizi. Per quanto riguarda le tipologie di contratto, delle 4.453 assunzioni avvenute da luglio a settembre, 3.742 sono state a tempo determinato (84%), 711 a tempo indeterminato (16%). Si riducono i contratti a progetto o co.co.co. (1,5% dei determinati) e i contratti di apprendistato, scesi dal 22 al 12,6% degli indeterminati. In relazione alla media trimestrale degli ingressi in mobilità, si scende a quota 59, rispetto a 149 del 2014, dato piu' basso dal 2008. Scende anche lo stock di cittadini in mobilità, passando da 850 a 845, valori comunque quasi doppi rispetto al 2008 e 2009.

EDILIZIA IN SOFFERENZA. La Cisl auspica la riapertura dei cantieri in edilizia, uno dei settori ancora in grossa sofferenza in Alto Friuli e impegno per preparare il terreno per il ricollocamento degli annunciati esuberi di Coopca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Incidente in Pontebbana, la vittima è una donna di Tavagnacco

  • Sport

    Udinese-Bologna 1:1 | La vittoria sfuma di rigore

  • Attualità

    Coronavirus, i ricoveri calano ancora, 8 i decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento