menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Previdenza complementare nel Friuli Venezia Giulia: partecipazione tra le più alte della Penisola

I dati evidenziati dalla relazione della Covip (Commissione di vigilanza dei fondi pensione) dimostrano come i residenti della nostra regione pensino per tempo al proprio futuro

Sono le donne, poco più che quarantenni e con un contratto da lavoratrici dipendenti la categoria più numerosa tra gli aderenti alla previdenza complementare nel Friuli Venezia Giulia, ricoprendo circa il 53% contro il 47% degli uomini. Ecco quanto evidenziato dalla relazione annuale della Covip (Commissione di vigilanza dei fondi pensione) per il 2017. Analizzando la professione degli aderenti alla previdenza integrativa in Regione emerge la prevalenza dei lavoratori dipendenti, seguiti dai lavoratori autonomi, liberi professionisti e dai cosiddetti “altri iscritti”. Tra quest’ultimi rientrano i pensionati, i soggetti fiscalmente a carico ed i lavoratori che hanno perso i requisiti per partecipare al fondo pensione.

Dati Italia - Fvg

A livello nazionale, gli iscritti alla previdenza complementare nel 2017 sono aumentati del 6,1% rispetto all’anno precedente, registrando un incremento superiore alle 700.000 nuove adesioni. In totale gli iscritti sono quasi 8 milioni con un patrimonio gestito complessivo pari a 162 miliardi di euro. Rispetto alla potenziale forza lavoro residente in Italia, la partecipazione media alla previdenza integrativa è del 25,9%. In Friuli Venezia Giulia, invece, si è registrato un interesse ancora maggiore per i fondi pensione e quindi una particolare attenzione alla tutela del proprio futuro. Infatti, la partecipazione media registrata è tra le più alte della Penisola, pari al 35%, inferiore solamente alla Valle D’aosta e al Trentino Alto Adige, che hanno raggiunto il 40% ed il 48% della propria forza lavoro grazie ad iniziative promozionali a livello territoriale.

Tipologia di fondo pensione preferita in Fvg?

Previdenza complementare nel Friuli Venezia Giulia-2Tra i circa 197.236 iscritti totali ad un fondo pensione in Friuli Venezia Giulia (il 2,6% degli aderenti alla previdenza integrativa in Italia), il 41% ha scelto come fondo pensione  un PIP (piano individuale pensionistico), mentre il 28% ha aderito ad un fondo pensione aperto e il 23% ad un fondo pensione chiuso.

Il contributo medio versato in regione rientra nel limite di deducibilità fiscale di 5.164,57 euro annui ed è compreso nella fascia tra i 2.500 e i 2.900 euro annui. Quest’ importante agevolazione fiscale permette di risparmiare fino al 43% di imposte IRPEF, dal momento che i contributi versati nel fondo pensione abbattono l’imponibile dichiarato prima dell’applicazione delle aliquote progressive previste. 

I dati della Covip dimostrano che i residenti della nostra regione vogliono pensare per tempo al proprio futuro, aderendo alla previdenza integrativa. Si tratta di uno strumento di risparmio estremamente tutelato che, oltre a garantire una vecchiaia più serena, potendo contare su una rendita che si aggiunge alla pensione pubblica, permette di accumulare negli anni un notevole risparmio fiscale grazie alla deducibilità dei contributi.

Propensione.it triesteprima-min-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento