"Premio per l'efficienza energetica in edilizia 2012" a Zoppola

Le amministrazioni di Arzene, Casarsa della Delizia, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, San Vito al Tagliamento, Valvasone e Zoppola stanno per centrare gli obiettivi definiti dal Protocollo di Kyoto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

In un pianeta sempre più oppresso dall'inquinamento, con la C02 derivante anche dallo spreco di energia, non si può più perdere tempo e occorre applicare buone pratiche di efficienza energetica a partire dalla costruzione degli edifici. Ne sono convinti i Comuni di Agenda 21 locale La Clanfe composto dalle amministrazioni di Arzene, Casarsa della Delizia, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, San Vito al Tagliamento, Valvasone e Zoppola. Proprio quest'ultimo Comune è il capofila nel progetto Neutralità climatica - Premio per l'efficienza energetica in edilizia 2012.


INTERVENTI

Il concorso è stato presentato oggi, 12 luglio, nella sala consigliare del municipio zoppolano da Angelo Masotti Cristofoli sindaco di Zoppola (ente capofila del progetto Neutralità climatica), Lavinia Clarotto sindaco di Casarsa (ente capofila del processo Agenda 21) e Fabrizio Romanelli coordinatore del progetto.


"Un concorso per sensibilizzare le aziende - ha dichiarato Masotti Cristofoli - a utilizzare più efficacemente l'energia: è inserito in una serie di azioni, come quella dello sportello energia e della prossima Guida per le famiglie, rivolte anche ai cittadini e facenti riferimento al progetto Neutralità climatica. Stiamo dando il nostro contributo valorizzando e facendo conoscere queste buone pratiche".


"Neutralità climatica - ha aggiunto Clarotto - è uno dei vari progetti che dal 2008, anno di avvio del nostro "patto" a sette Comuni, abbiamo realizzato come Agenda 21. Tutte iniziative di pubblica utilità che, usufruendo di finanziamenti europei, aiutano i cittadini, chiamati a essere parte attiva dei processi, a vivere meglio il proprio territorio".


"In sintesi - ha sottolineato Romanelli - i Comuni di Agenda 21 stanno avviandosi a rispettare tutti i limiti imposti alle emissioni di CO2 sia dal Protocollo di Kyoto che dal Patto dei sindaci 2020. Basti pensare che nella sola Zoppola, attualmente, la produzione pro capite per cittadino di CO2 in un anno è di 5,5 tonnellate mentre in Italia la media nazionale è di 7 tonnellate". Zoppola, all'interno dell'Agenda 21 locale, è uno dei Comuni con maggiore presenza di impianti fotovoltaici (dati che trovate qui sotto).


Sono intervenuti anche l'assessore all'ambiente di Zoppola Elvio Bomben e il collega di San Vito al Tagliamento Andrea Bruscia (che ha sottolineato anche come le buone pratiche energetiche portino risparmio nei conti delle singole famiglie) insieme ai consiglieri comunali delegati all'ambiente di Casarsa Michele Ciol e di San Martino al Tagliamento Fulvio Truant (da parte sua l'annuncio di come nel territorio sanmartinese si stia progettando l'avvio di mini turbine elettriche che sfruttano i salti nella canalizzazione irrigua). Franco Scolari, direttore del Polo tecnologico di Pordenone, ha portato il saluto degli enti di ricerca e ordini di rappresentanza coinvolti nel Concorso, ricordando le attività del Polo per formare giovani tecnici che utilizzino le energie alternative per fare nuova impresa. Presenti anche Ennio Vicario dell'Unione degli industriali - ANCE, Flavia Fani di Confartigianato e l'architetto Paolo Martina del Comune di Zoppola.


IL CONCORSO

Si tratta di un premio destinato alle imprese e agli studi tecnici professionali che si siano particolarmente distinti per impegno innovativo ed efficacia dei risultati nell'efficienza energetica in edilizia e che provengano dalle province di Pordenone, Bolzano, Belluno e, per l'Austria, dall'Ost-Tirol (il concorso è infatti un progetto ricadente nell'ambito di finanziamento dei fondi INTERREG IV Italia-Austria di cooperazione transfrontaliera). Il bando di partecipazione scade il 10 agosto e la partecipazione è gratuita (il bando completo è scaricabile dal sito del Comune di Zoppola www.comune.zoppola.pn.it nella sezione notizie). Dopo tale termine saranno prese in considerazione le prime 50 schede pervenute, di cui 25 di imprese artigiane, 15 di imprese industriali e 10 di studi tecnici professionali. Competente e di prestigio la commissione chiamata a valutare i progetti, visto che sarà coordinata dal Polo tecnologico di Pordenone e avrà al suo interno esperti in materia e un rappresentante della partnership di progetto. L'attività esaminatrice terminerà il 14 dicembre 2012.

In palio, per i vincitori delle due sezioni (la prima intitolata "Soluzioni costruttive innovative con l'impiego di materiali ecosostenibili" e la seconda "Ristrutturazioni in classe A"), uno spazio espositivo nello stand del progetto Interreg IV alla Fiera Costruire 2013 di Longarone, una delle più note del settore in Italia (l'intero stand, al progetto, costa 10 mila euro). Per le vincitrici anche una targa celebrativa. Saranno premiate con un attestato anche altre 18 ditte segnalate.

Le premiazioni avverranno a Zoppola nel 2013 nell'ambito del Progetto "Neutralità climatica", sul tema dell'efficienza energetica in edilizia, organizzato di concerto con le 20 ditte vincitrici e segnalate.


LA GUIDA PER LE FAMIGLIE

Con l'occasione è stata presentata anche la nuova Guida al risparmio energetico e al benessere nelle abitazioni che sarà distribuita a tutte le 17 mila famiglie residenti nei Comuni dell'Agenda 21 locale con l'autunno. Un utile vademecum che, con semplici e chiari suggerimenti, permetterà a ognuno dei cittadini di dare il suo personale contributo alla riduzione delle emissioni. "Questa Guida - ha spiegato il sindaco di Zoppola Angelo Masotti Cristofoli -, concepita per la sua diffusione a tutte le famiglie del territorio, è realizzata in modo tale da garantire accessibilità dei contenuti e completezza dell'informazione, nella convinzione che gran parte dei cittadini sono "proattivi" nei confronti dell'ambiente e attenti alle modalità utili, o indispensabili, per migliorarlo".


DATI 1: "DISTRETTO" PROVINCIALE DEL FOTOVOLTAICO

Si è trattata anche di un'utile occasione per conoscere i dati più recenti sulla strada del citato obiettivo 20-20-20-2020, con il quale i sindaci dei Comuni interessati puntano, rifacendosi all'analogo progetto dell'Unione europea, a ridurre entro il 2020 del 20% i consumi energetici e le emissioni di C02 e di impiegare il 20% in più di fonti rinnovabili di energia. Leggendo i dati forniti da Agenda 21 locale si scopre come, nella provincia di Pordenone, il territorio delle sette municipalità interessate si ponga come un piccolo "distretto" del fotovoltaico, con una potenza media installata per abitante che è quasi il doppio di quella provinciale.

Infatti secondo i dati più recenti (settembre 2011) i sette Comuni in totale dispongono di una potenza di fotovoltaico di 18.574,67 kWp (ottenuti dalla somma dei 490,97 di Arzene, 729,30 Casarsa, 5290,30 San Giorgio, 225 San Martino, 4519,60 San Vito, 837 Valvasone, 6482,50 Zoppola). Il tutto partendo da una potenza totale, nel 2006, di soli 5,20 kWp (kWp è la potenza nominale di un campo fotovoltaico).

Notevole anche il numero di questi impianti: in totale sono 940 con una media di 22 impianti per ogni mille abitanti. Ecco il dettaglio per ogni paese. Arzene 53 impianti, 29 per ogni mille abitanti. Casarsa 148, 17. San Giorgio 240, 50. San Martino 28, 18. San Vito 257, 17. Valvasone 37, 16. Zoppola 177, 21 (tra quelli zoppolani 8 sono di proprietà comunale, come quello di Prà dei Risi al posto dell'ex discarica d'inerti ora riqualificata e uno addirittura in Abruzzo, a Popoli in provincia di Pescara grazie al consorzio Cev del quale il Comune di Zoppola fa parte e che produce energia per la comunità zoppolana).

Ma il dato più interessante, come anticipato, è quello della potenza installata in media per ogni singolo abitante. La media della provincia di Pordenone, in questa categoria, è di 283 Watt per abitante. Ebbene, quasi tutti i Comuni di Agenda 21 locale superano tale dato (se non anche lo "doppiano" ampiamente), tanto che la media totale dei sette è di 437. Si arriva sino ai 1100 Watt per abitante di San Giorgio, passando per gli 80 di Casarsa, San Martino (140), Arzene (270), San Vito (300), Valvasone (370) e Zoppola (750).

DATI 2: MENO EMISSIONI DI CO2

Si può constatare inoltre che grazie anche alle politiche ambientali di questi Comuni si comincino già a registrare i primi risultati positivi in fatto di contenimento concreto delle emissioni. Con la citata potenza totale installata di fotovoltaico di 18.574,67 kWp, i sette Comuni evitano l'emissione in atmosfera di 13.373 tonnellate all'anno di CO2. Un decremento che si può anche quantificare economicamente come minori costi sociali: sono stati forniti i dati di Zoppola dove nel periodo 2004-2010 vi è stato un calo medio annuo di circa 400 mila euro nei costi sociali legati all'emissione di CO2.

Il Premio per l'efficienza energetica in edilizia 2012 è istituito dal Comune di Zoppola (PN) e i Comuni di Agenda 21 locale, di concerto con l'Accademia dei Colloqui di Dobbiaco (BZ), la Provincia di Belluno, il Consorzio BIM "Piave" e l'Associazione per la Pianificazione Territoriale Sillian (Austria). È destinato alle imprese e agli studi tecnici professionali che si siano particolarmente distinti per impegno innovativo ed efficacia dei risultati nell'efficienza energetica in edilizia e che provengano dalle province di Pordenone, Bolzano, Belluno e, per l'Austria, dall'Ost-Tirol (il concorso è infatti un progetto ricadente nell'ambito di finanziamento dei fondi INTERREG IV Italia-Austria di cooperazione transfrontaliera). Le ditte partecipanti saranno valutate dal Polo Tecnologico di Pordenone. Per la provincia di Pordenone collaborano al concorso Confartigianato, Associazione Piccole Industrie, Unione degli Industriali - ANCE, Ordine degli Ingegneri, Ordine degli Architetti, Collegio dei Geometri e Collegio dei Periti Industriali.

Aggiornamenti su www.facebook.com/premioefficienzaenergeticaedilizia

e sulla pagina Premio efficienza energetica nell'edilizia 2012 di Google+

Torna su
UdineToday è in caricamento