Pordenone: premio efficienza energetica in edilizia

Vincono il concorso transfrontaliero la Arte e Mestieri di Casarsa e la Falegnameria Pellegrini di Zoppola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Cerimonia di premiazione l'8 febbraio per il Premio per l'efficienza energetica in edilizia 2012, il quale rientra nelle azioni del progetto Neutralità climatica del programma INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA cofinanziato dal Fondo europeo di Sviluppo regionale FESR: in un'ottica sovranazionale il progetto ha creato una rete per il confronto tra professionisti, amministratori, politici e cittadini sul tema cruciale delle riduzioni delle emissioni da gas che alterano il clima nelle provincie di Pordenone e Belluno, in Alta Pusteria e nell'Ost Tirol.

Nello specifico il Premio è stato destinato alle imprese e agli studi tecnici professionali (con sede nei territori sopracitati) che si siano particolarmente distinti per impegno innovativo ed efficacia dei risultati nell'efficienza energetica in edilizia. A proporre questa opportunità i Comuni di Agenda 21 locale La Clanfe composto dalle amministrazioni di Arzene, Casarsa della Delizia, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, San Vito al Tagliamento, Valvasone e Zoppola. Proprio quest'ultimo Comune è il capofila nel Premio.

Nella sala blu del Polo tecnologico di Pordenone (che ha giudicato le aziende partecipanti al concorso stilando la graduatoria finale), sono stati premiati i migliori progetti presentati nelle due categorie previste, quella A- Soluzioni costruttive innovative con l'impiego di materiali ecosostenibili e quella B - Ristrutturazioni in Classe A.

A presiedere la premiazione il sindaco di Zoppola Angelo Masotti Cristofoli, il presidente del Polo Nicola Zille e il direttore Giovanni Francesco Scolari, Hans Schmieder dell'Accademia dei colloqui di Dobbiaco e Fabrizio Romanelli coordinatore del progetto.


LE DITTE VINCITRICI

Graduatoria A - Soluzioni costruttive innovative con l'impiego di materiali ecosostenibili

Primo posto, con targa e presenza nello stand del progetto alla fiera Costruire 2013 di Longarone, ad Arte e Mestieri snc di Casarsa della Delizia (32 punti). A motivare il premio l'eccellente combinazione di materiali naturali e biocompatibili con tecnologie avanzate come le nanotecnologie nel proprio prodotto isolante. Secondo e terzo posto, premiati entrambi con la targa, nell'ordine per lo Studio tecnico Cristante di Sesto al Reghena (24) e le Officine meccaniche Rover di Vigonovo (19).

Graduatoria B - Ristrutturazioni in Classe A

Primo posto, con targa e presenza nello stand del progetto alla fiera Costruire 2013 di Longarone, alla Falegnameria Pellegrini di Zoppola (27 punti) per le numerose innovazioni tecnologiche apportate e le prospettive di espansione nel territorio transfrontaliero. Secondo e terzo posto, premiati entrambi con la targa, nell'ordine per i due progetti dello Studio architetto M.Biscontin di Porcia (progetto Santa Fiora, 26, ed Este, 24 ).


LA FIERA COSTRUIRE

Per le due aziende vincitrici in premio uno spazio espositivo nello stand del progetto (del valore di 10 mila euro) alla Fiera Costruire 2013 di Longarone, una delle più note del settore in Italia che si terrà dal 21 al 24 febbraio prossimi.


LE DICHIARAZIONI

"Da anni - ha commentato il sindaco di Zoppola Angelo Masotti Cristofoli - il nostro Comune con Agenda 21 è sempre più convinto nel dare il suo contributo nel miglioramento della situazione ambientale e nella lotta all'inquinamento. Con questo Premio, che ha una valenza internazionale, abbiamo inteso valorizzare le aziende che seguono queste buone pratiche". "Siamo soddisfatti dell'esito del concorso - ha sottolineato Fabrizio Romanelli coordinatore del progetto - il quale ha permesso di mettere in luce l'eccellenza e l'innovazione che le imprese e studi del nostro territorio portano avanti ogni giorno nel proprio lavoro".


I PARTNER

Alla premiazione svoltasi nella sede del Polo tecnologico a Pordenone, hanno partecipato anche i rappresentanti dei partner del programma INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA Neutralità climatica: l'Accademia dei Colloqui di Dobbiaco, la Provincia di Belluno, il Consorzio Bim Piave e il Planungsverband 35 dell'austriaca Sillian.

Inoltre va ricordato come, per la provincia di Pordenone, abbiano collaborato all'iniziativa, diffondendone la notizia tra i loro associati, anche la Confartigianato, Associazione Piccole Industrie, Unione degli Industriali - ANCE, Ordine degli Ingegneri, Ordine degli Architetti, Collegio dei Geometri e Collegio dei Periti Industriali.


LA NUOVA GUIDA

Inoltre, con l'occasione della premiazione, è stata presentata la nuova "Guida al risparmio energetico e al benessere nelle abitazioni. Il nuovo Regolamento Edilizio Energia", utile volume destinato alle 17 mila famiglie del territorio dell'Agenda 21 La Clanfe. "Questa Guida - ha spiegato il sindaco di Zoppola Angelo Masotti Cristofoli - è realizzata in modo tale da garantire accessibilità dei contenuti e completezza dell'informazione, nella convinzione che gran parte dei cittadini sono "proattivi" nei confronti dell'ambiente e attenti alle modalità utili, o indispensabili, per migliorarlo". È la prima volta che in Friuli Venezia Giulia un regolamento edilizio viene "costruito" attraverso un processo partecipato sovracomunale aperto ai cittadini.

Torna su
UdineToday è in caricamento