Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Inaugurata a Pasian di Prato la mega residenza per anziani di Sereni Orizzonti

Più di 500 le persone presenti alla cerimonia d’inaugurazione della nuova struttura sanitaria "Paolino Zucchini". Dispone di 120 posti letto ed entrerà a pieno regime nel 2018. Un centinaio il personale che verrà trasferito al suo interno

I 3500 palloncini blu sono volati in cielo tra gli applausi della folla riunita per l’inaugurazione  a Pasian di Prato della nuova residenza per anziani “Paolino Zucchini” del Gruppo Sereni Orizzonti. “Per noi la struttura di Pasian di Prato indica due cose: – dichiara Massimo Blasoni, azionista di maggioranza di Sereni Orizzonti – innanzitutto, i 120 posti non  incrementano la nostra offerta in Friuli ma abbiamo inteso chiudere tre strutture nate a Udine più di vent’anni fa e che risentivano dell’usura del tempo, per offrire una soluzione più moderna, più nuova e di alto standard qualitativo. Perché crediamo che fare impresa non significhi soltanto incrementare le dimensioni dell’azienda ma soprattutto fare qualità. La seconda è averla realizzata in tempi brevissimi, per la precisione in un anno e un mese” continua Blasoni, sottolineando gli ottimi rapporti con l’amministrazione comunale e il sindaco Andrea Pozzo “che ha dimostrato a noi e a chiunque altro la capacità di sveltire i tempi lunghissimi della burocrazia che spesso sono un macigno per la crescita del nostro Paese”. 

Un traguardo importante per il Gruppo friulano che come ribadito dal Presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini e il primo cittadino Pozzo porterà occupazione, soprattutto a molte donne che oggi faticano a inserirsi nel mondo del lavoro, e sviluppo per l’intero territorio”. Nella nuova struttura verranno infatti occupate circa cento persone tra infermieri, fisioterapisti, operatori socio-sanitari e personale ausiliario.

A portare i saluti della Regione l’Assessore alla sanità Maria Sandra Telesca che ha espresso soddisfazione per il rapporto di collaborazione tra pubblico e privato indicando la Sereni Orizzonti come “un’impresa che ha saputo anticipare il lavoro che la Regione sta facendo per migliorare la qualità dei servizi perché questa struttura è assolutamente in linea con i migliori standard che noi abbiamo previsto nel regolamento per la riqualificazione delle strutture sanitarie-assistenziali”, conclude l’assessore.

La struttura

L’edificio di via Vera Tonino apre dunque le porte all’innovazione tecnologica e alla domotica assistenziale pensata per migliorare la fruibilità e l'accessibilità degli spazi abitativi e per rispondere al meglio alle specifiche esigenze della Terza età e delle persone con diversi gradi di autosufficienza. “Il concetto della casa di riposo generalista dove tutte le realtà sono uguali è oramai superato e si va verso nuclei sempre più specializzati, con la legislazione regionale ma anche attraverso l’impulso dell’innovazione che nasce dal mercato,“ precisa Blasoni spiegando come i bisogni di un anziano con disabilità fisiche siano diversi da quelli di un anziano con disabilità psichiche quali l’Alzheimer.

Dotata di grandi spazi comuni all’interno, moderne palestre per la riabilitazione con la previsione di programmi personalizzati o di gruppo e ampie aree verdi all’esterno, la residenza di Pasian di Prato rappresenta il vero fiore all’occhiello di Sereni Orizzonti in regione e punta a diventare un modello di sviluppo nel panorama assistenziale. “Abbiamo voluto costruire una struttura che non assomigli più ai vecchi cronicari ma ad una bella casa per gli anziani, dove ognuno di noi vorrebbe vivere”. La RSA dispone di 120 posti letto per persone non autosufficienti ed entrerà a pieno regime nel 2018 con la contestuale chiusura delle residenze di via XXIII Marzo, viale Europa e piazzale Cella e il trasferimento degli ospiti a Pasian di Prato.

Dopo il rito di benedizione celebrato dal Vicario generale di Udine, Monsignor Guido Genero, la residenza ha spalancato le porte a più di 500 visitatori che hanno affollato i tre piani della struttura accompagnati da guide di eccellenza, i direttori delle 70 residenze del Gruppo sparse per tutto il Paese che per l’occasione si sono riuniti a Pasian di Prato.

Il futuro

Con l’inaugurazione della nuova struttura alle porte di Udine, la Sereni Orizzonti chiude il 2017 a quota tre nuove realizzazioni. Sono state completate infatti altre due nuove strutture a Torre di Mosto, in provincia di Venezia, e a Piacenza per un totale di 165 posti letto e avviati i cantieri per la costruzione di 8 nuove strutture – in Sardegna Lombardia, Piemonte, Liguria e Veneto –  che verranno consegnate entro la metà del 2018. Il piano di investimenti per il quinquennio 2017-2021 ammonta a 150 milioni e conferma il solido sviluppo di Sereni Orizzonti che attualmente è uno dei maggiori player nazionali nella costruzione e gestione di residenze sanitarie per anziani. “Abbiamo in progetto un piano ambizioso di sviluppo nazionale che punta a incrementare la nostra offerta di passando dagli attuali 4500 posti letto a 7000 posti in 3 anni”, annuncia l’imprenditore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata a Pasian di Prato la mega residenza per anziani di Sereni Orizzonti

UdineToday è in caricamento